Magazine Cinema

Iron Man 2 – Jon Favreau

Creato il 05 maggio 2014 da Maxscorda @MaxScorda

5 maggio 2014 Lascia un commento

Iron Man 2
Tony Stark e’ ormai un eroe, baluardo in difesa del suo paese, ricco, bello e scapolo, praticamente un sovrano nel decadente Occidente.
A cio’ si aggiunga un’intelligenza fuori dal comune glorificata dalla sua piu’ importante invenzione, Iron Man. Intelligenza che non lo sta pero’ salvando dagli effetti collaterali del palladio, metallo che lo tiene in vita ma che nel contempo gli avvelena il sangue. Come se non bastasse, il governo vuole entrare in possesso della sua tecnologia e cio’ non pare vero al diretto concorrente Hammer, il quale stipulera’ patto col diavolo nelle veci di Ivan Vanko, scienziato sovietico che per vendicare il padre, fara’ fronte comune con l’industriale americano.
Per fortuna di Tony, verranno in suo auto Nick Fury capo carismatico dello SHIELD e Natasha Romanoff, agente speciale che Fury gli ha messo alle costole. Accerchiato su tutti i fronti, Stark / Iron Man affrontera’ nel finale tutti i suoi nemici.
Non la faccio lunga, non mi e’ piaciuto. L’azione regge e’ vero e per quanto sovente insensata, il gran premio a Montecarlo non ci sta da nessun lato lo si guardi, resta funzionale allo svago.
Cio’ andrebbe pure bene ma la realta’ e’ che non esiste un soggetto e non punta nemmeno all’ignoranza pura dell’azione con la pretesa di raccontare una storia che si potrebbe liquidare in pochi minuti.
Aggiungendo momenti di puro imbarazzo, Favreau il regista non sembra capace di esprimere il potenziale del personaggio come invece ha saputo fare Joss Whedon in "The Avengers" pur non essendo un film dedicato esclusivamente al vendicatore d’oro. Fece meglio col primo per quanto anche qui non abbia ceduto allo sfrenato entusiasmo.
Ne consegue che suo malgrado Robert Downey Jr., sempre bravissimo s’intende, ne venga fuori infiacchito e offuscato, anch’egli migliore nell’episodio precedente. Brava Scarlett Johansson e ripeto, mi costa un po’ dirlo non avendola in grande simpatia, migliora la Paltrow e Samuel L. Jackson offre un buon contributo alle molte sottotrame, in effetti le parti piu’ interessanti del film. Un applauso a Mickey Rourke, fenomenale ovunque si cimenti e grande professionista nella cura con la quale ha preparato il personaggio.
Da vedere perche’ comunque intrattiene e per via della continuity ma non e’ il capitolo migliore del nuovo corso cinematografico Marvel.

Scheda IMDB


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Minuetto News Express #2: Iron Man 4! Rambo 5! Terminator Genisys! Teen Titans!

    Minuetto News Express Iron Rambo Terminator Genisys! Teen Titans!

    Secondo appuntamento con MINUETTO NEWS EXPRESS, la rubrica che vi ripropone le notizie della settimana, e non in pillole, ma in supposte, che è più... Leggere il seguito

    Da  Giobblin
    CINEMA, CULTURA, LIBRI
  • Don Jon – Joseph Gordon-Levitt, 2013

    Joseph Gordon-Levitt, 2013

    Don Jon racconta una storia basata sulla ripetizione di gesti, situazioni, comportamenti, vizi e ipocrisie del protagonista, soprannominato “Don” per il suo... Leggere il seguito

    Da  Paolo_ottomano
    CINEMA, CULTURA
  • The Iron Lady (2011)

    Iron Lady (2011)

    Proseguendo con le ormai migliaia di recuperi, la scorsa sera ho tirato fuori dalla polvere The Iron Lady, diretto nel 2011 dalla regista Phyllida Lloyd e... Leggere il seguito

    Da  Babol81
    CINEMA, CULTURA
  • Don Jon - Recensione | daruma-view.it

    Recensione daruma-view.it

    Voto: 7 Intimità pornograficaA cura di: Davide Belardo Jon Martello (Joseph Gordon-Levitt), è un ragazzo bello ed atletico con una spiccata capacità di... Leggere il seguito

    Da  Poison78
    CINEMA, CULTURA
  • Don Jon

    Finalmente, l'America si fa almeno in parte perdonare per la tanta immondizia che ci propina tramite la sua televisione, col bellissimo film di questa – lo... Leggere il seguito

    Da  Taxi Drivers
    CINEMA, CULTURA
  • Don Jon

    di Joseph Gordon-Levitt con Joseph Gordon-Levitt, Scarlett Johansson genere, commedia Usa, 2013 durata, 90' Per nulla reticente Don Jon fa sfoggio di se al prim... Leggere il seguito

    Da  Veripaccheri
    CINEMA, CULTURA
  • Don Jon

    Ed eccone che un altro ci riprova. Un altro chi? Ma un attore che decide di non fare solo l'attore, ma si improvvisa addirittura regista. Leggere il seguito

    Da  Jeanjacques
    CINEMA, CULTURA