Magazine Cultura

Jamie Reid, Ragged Kingdom – Galleria Civica di Modena

Creato il 01 agosto 2014 da Leggere A Colori @leggereacolori

8 Flares 8 Flares ×

Alla Galleria Civica di Modena una straordinaria mostra dedicata all’artista più rivoluzionario degli ultimi decenni, simbolo del punk britannico.

modena 27
La Galleria civica di Modena inaugura venerdì 12 settembre a Palazzo Santa Margherita la mostra Jamie Reid. Ragged Kingdom, dedicata al celebre artista britannico legato al Situazionismo e ai movimenti anarchici, creatore della grafica dei Sex Pistols, per i quali dette vita a immagini rivoluzionarie, simbolo della prima ondata del punk inglese. La mostra è inserita nel programma del festivalfilosofia, il cui tema, quest’anno, è la gloria.

Il lavoro di Reid, perfettamente in linea con il tema del festival ma al stesso tempo opposto ad esso, sovverte ogni gerarchia e ogni regola e spesso si esprime attraverso il ribaltamento dei piani e la smitizzazione. La regina d’Inghilterra con le svastiche sugli occhi, la Union Jack con le spille da balia e la scritta Anarchy in the U.K. sono tra le icone di un periodo che vide la convivenza di un profondo rinnovamento sociale con la più grande truffa del Rock and Roll.

Disegni, dipinti, collage, fotografie per raccontare i migliori esiti del talento di un artista da sempre contrario al potere costituito, che ha aperto nuove strade nel mondo dell’immagine e della comunicazione. Il percorso espositivo si apre con la grande installazione che dà anche il titolo alla mostra, Ragged Kingdom, composta da alcuni tepee indiani dipinti dall’artista, all’interno dei quali ciascun visitatore troverà una pila di fogli stampati con cui potrà costruirsi il proprio personale catalogo della mostra, che prosegue con una sessantina di opere per raccontare in sintesi la carriera artistica di Reid a partire dagli esordi, soffermandosi poi sul periodo strettamente connesso con i Sex Pistols, fino ad una scelta di opere più recenti, dove alle tematiche anarchiche e situazioniste si affiancano motivi legati a un universo magico e sciamanico molto caro all’artista espresso attraverso simboli cosmologici, druidici, esoterici.

La particolarità della mostra è il finanziamento tramite crowdfunding, il sistema che coinvolge persone e risorse a sostegno di un’idea. Per contribuire occorre collegarsi al sito www.com-unity.it, previa iscrizione gratuita.



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog