Magazine Cultura

JONAS GRINN di FRANCESCA CALDIANI

Da Carlo Deffenu
JONAS GRINN di FRANCESCA CALDIANI
Ultimamente sono molto attratto dai romanzi per ragazzi. Colpa del Clan dei Cari Estinti? Possibile. Spio la concorrenza? Cerco di capire cosa gira nel mondo della fantasia? Cerco nuovi stimoli? Beh, direi che la mia curiosità è mossa da tutto questo. Mi attirano le copertine colorate, la grafica (con scelte spesso molto interessanti) e le storie dove la fantasia vince su tutto. Avevo letto cose ottime sul romanzo della Caldiani in giro sul web e per me era quasi impossibile resistere alla tentazione e non cadere nella sua "trappola" letteraria (siamo arruolati nella stessa scuderia, sì o no?).
Dopo la lettura cosa posso dire del romanzo JONAS GRINN?Posso dire che le recensioni lette sul web non avevano esagerato con i complimenti e gli elogi. Stile scorrevole, sicuro, semplice, cinematografico. Una cura maniacale nella costruzione del mondo dove si muovono i personaggi e una bravura davvero sorprendente nella descrizione delle macchine volanti (i Kayt), dei meccanismi che le fanno volare e anche degli scenari dove si svolgono le gare (con non poche difficoltà). Ecco, credo che il pregio maggiore dell'autrice è proprio questo: la ricchezza del mondo fantastico che crea con una padronanza davvero invidiabile.
La storia è semplice: Jonas Grinn è un ragazzino di 13 anni che sogna da sempre di volare con i Kayt, delle macchine volanti di incredibile bellezza e velocità. Entra nella scuola del Giglio per tentare una carriera come pilota professionista e durante questo percorso, scoprirà, dopo la morte improvvisa di un giovane pilota durante una gara, che il mondo dei Kayt è molto meno limpido e pulito di quanto immaginasse prima di entrare a far parte del complesso meccanismo. Al suo fianco ci saranno per tutta la storia il suo amico Max, conosciuto nella scuola, (un personaggio così affascinante che in più di un'occasione ruba la scena al protagonista) e Naki, la bambina-ingegnere di cui è segretamente innamorato. Misteri, attentati, morti inattese, tradimenti, gare mozzafiato, cattivi, isole contaminate, un'organizzazione segreta che si oppone al Governatore e poi... tantissime altre cose che non posso anticiparvi per non sminuire il piacere della lettura.
Un romanzo, insomma, che vola via come un Kayt ad energia solare...  un vero salto in un mondo altro che non può lasciarci indifferenti.
Adatto a chi ama il fantasy distopico, le corse, le macchine volanti (Guerre Stellari?), i romanzi di formazione.
Edizioni Watson.Pagine 435.Prezzo: 10 euro.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :