Magazine Cultura

Kacey Musgraves e la televisione bacchettona

Creato il 21 dicembre 2013 da Godblesscountry @massimoannibale

Kacey Musgraves e la televisione bacchettonaOggi parlo di moralismo bacchettone e lo faccio presentando Kacey Musgraves (foto Apega/WENN qui a destra). Kacey è stata una delle piacevoli sorprese degli ultimi CMA Awards, il mese scorso. A dire il vero non proprio una “nuova arrivata”, in quanto questa 25enne texana era già molto attiva da una decina di anni, muovendosi ai confini del mondo discografico come indipendente e avendo partecipato nel 2007 al talent musicale “Nashville Star”. Come spesso accade, però, le nomination hanno cominciato ad arrivare solo quest’anno quando è passata ad una major (Mercury) per incidere il suo quarto disco “Same Trailer Different Park”. Le sue canzoni sono scritte con grande cura e magistralmente interpretate e non a caso questo album, uscito lo scorso marzo, è stato catapultato al primo posto della classifica Billboard degli album country più venduti (il primo singolo estratto, “Merry Go Round”, è diventato una Top Ten Hit). Potrete non averla mai sentita ma Musgraves ha anche scritto molte canzoni per altri (la più recente è “Mama’s Broken Heart” per Miranda Lambert) e per la televisione diventando l’ultima delle artiste più promettenti del panorama country.
Solo per i CMA Awards le candidature di Kacey erano sei (singolo dell’anno, album dell’anno, vocalista femminile dell’anno, nuova artista dell’anno e canzone dell’anno con ben due brani – “Merry Go Round” e “Mama’s Broken Heart” per l’appunto). Bene, di sei candidature ha centrato solo quella come nuova artista dell’anno. Sfumati (e non senza un evidente disappunto durante la serata) tutti gli altri premi, quantomeno però quello vinto è stato assegnato con cognizione di causa e ho condiviso la scelta. Kacey canta un country molto vicino all’americana, con una voce molto pulita e una personalità forte e determinata che contrasta con il suo aspetto esile e la sua bellezza quasi eterea contornata dai suoi lunghi capelli neri. La canzone che ha cantato ai CMA Awards, “Follow Your Arrow”, è stata una delle più fresche e piacevoli esibizioni della 47esima edizione. Se avete visto la serata, però, mentre Kacey cantava vi sarete certamente convinti che ci fosse un problema tecnico quando, in più di una occasione, la voce è andata via. Ebbene, non si è trattato affatto di un problema tecnico. Il suono è mancato solo quando Kacey cantava un particolare passaggio del ritornello della sua canzone: “When The straight and narrow gets a little too straight / Roll Up a Joint, or don’t”. Vale a dire: “quando la via da percorrere diventa troppo difficile / Rollati una canna, o anche no”. In particolare l’audio è saltato (ogni volta) sKacey Musgraves e la televisione bacchettonaulle parole “Roll up a Joint”.
Kacey ha confermato che la ABC (nella seconda foto Rick Diamond/Getty Images, Kacey durante l’esibizione ai CMA Awards 2013) ha deciso effettivamente di rendere muto quel passaggio del ritornello per i milioni di spettatori a casa. «Beh per qualche strana ragione la gente sente il bisogno di censurare quella parola, anche se poi alla ABC hanno deciso di lasciare un’altra parola “problematica” come “crack”» ha detto la giovane cantante in un’intervista a Country Weekly «Non so esattamente il motivo. Onestamente per me “Follow Your Arrow” è solo un inno positivo che incoraggia le persone di tutti i generi a rendere felici se stessi nella vita. Sono stata molto comunque contenta di stare sopra quel palco con la mia band e di far parte di quella serata.»
«Conosco un sacco di gente che non è d’accordo con quel genere di cose,specialmente nel sud del paese» ha proseguito Kacey  «Ma in realtà nei confronti di questa canzone c’è molta meno critica di quanto immaginavo. La suonerò in concerti dove ci sarà un enorme range anagrafico e anche per la persona più anziana è qualcosa di ormai familiare.  Ma più di ogni altra cosa, se esse non sono d’accordo al pensiero di una donna che bacia un’altra donna oppure all’idea della droga, spero che convengano sul fatto che  a prescindere da tutto noi dovremmo poter essere in grado di amare chi vogliamo amare e di vivere la nostra vita nel modo in cui decidiamo sia meglio per noi, nel rispetto dell’altro».
Il moralismo bacchettona della ABC avrò colpito anche nella diretta dei CMA Awards, ma certo Kacey può tranquillamente cantare le sue canzoni senza censura durante i suoi spettacoli dal vivo, numerosi nei prossimi mesi (da qui ad aprile girerà Stati Uniti e Canada), preparandosi nel frattempo ai Grammy Awards del 26 gennaio dove arriva con altre tre nomination: due per la categoria Migliore Canzone Country (ancora “Mama’s Broken Heart” e “Merry Go Round”) ed una per quella Migliore Album Country con “Same Trailer Different Park”. Sono sicuro che non uscirà dallo Staples Center di Los Angeles a mani vuote.
M.A.

Per le foto di questo articolo ringrazio:
Apega/WENN
Rick Diamond/Getty Images



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog