Magazine Media e Comunicazione

L’Anno che Verrà

Creato il 24 dicembre 2015 da Pedroelrey

Siamo in chiu­sura d’anno e, come da tra­di­zione, si azzar­dano pre­vi­sioni e con­si­gli sul futuro pros­simo venturo.

Dovendo tirare le somme del 2015 la prin­ci­pale con­clu­sione che traggo è che si è trat­tato ancora una volta dell’anno delle chiac­chiere, del par­larsi addosso e della scarsa concretezza.

Non vi è con­ve­gno, incon­tro per addetti ai lavori, in cui non ven­gano citati casi vir­tuosi, esempi di quante cose inte­res­santi sia pos­si­bile fare gra­zie al  con­nu­bio digitale-giornalismo-giornali. Del come il met­tere il let­tore, le per­sone, al cen­tro del pro­cesso sia sem­pre meno una opzione e sem­pre più, final­mente, una neces­sità. Di enga­ge­ment, di coin­vol­gi­mento, di com­mu­nity, e di molto altro ancora.

Pec­cato che quasi sem­pre gli esempi, le case study, siano di quel che avviene altrove, con i soliti esempi dei vir­tuo­si­smi del Guar­dian e/o del New York Times, di Buz­z­feed, Vice e Quartz, solo per citare i più ricor­renti. [Ec]citazioni che però non riguar­dano quasi mai la realtà ita­liana che invece resta appiat­tita su se stessa nel com­plesso con gior­nali e reda­zioni che espri­mono un tasso di inno­va­zione che defi­nire scarso è un eufemismo.

I casi d’interesse, quei rari, ven­gono da pro­po­ste che nascono fuori dai grandi edi­tori. Penso a Good Mor­ning Ita­lia, ormai alle “fase due” di svi­luppo, o a Slow News, ed ancora, al suc­cesso del cro­w­d­fun­ding di Vali­gia Blu, unica testata a pro­durre qual­cosa di degno di nota sotto il pro­filo gior­na­li­stico rela­ti­va­mente al caso ENI Vs Report e, per­chè no, alla nascita di Wolf.

Volendo coniare un motto per il 2016 credo che il migliore possa essere il mai dimen­ti­cato più fatti meno parole. Meno chiac­chiere, meno riu­nioni “stra­te­gi­che”, soprat­tutto meno dif­fe­renze tra dichia­rato e rea­liz­zato. Se ci sarà più coe­renza tra le parole ed i fatti allora pro­gre­di­remo, final­mente, nella dire­zione giu­sta invece di far nascere dopo anni di annunci e tor­menti un’Edi­cola Ita­liana obso­leta il giorno stesso del suo lan­cio o Gaz­zetta Tv su cui sono stati sper­pe­rati 10 milioni di euro per deci­dere, sostan­zial­mente, di chiu­derla a circa un anno dal lan­cio, tanto per citare esempi emble­ma­tici dello scarso tasso di inno­va­zione dei new­sbrand del nostro Paese.

Ormai lo sce­na­rio è chiaro. Quale sia la situa­zione e quali ragio­ne­vol­mente potranno essere gli svi­luppi del pros­simo trien­nio è evi­dente. Meno tavole rotonde e più work­shop, di valore, per met­tere le per­sone nelle con­di­zioni di ope­rare con­cre­ta­mente. Più pic­coli pro­getti, e pic­coli bud­get d’investimento, con i quali spe­ri­men­tare in modo snello e con­ti­nuo, per sba­gliarne 7 su 10 ma, final­mente, imbroc­carne qualcuna.

Can­tava l’indimenticabile Lucio Dalla in «L’Anno che Verrà»: “L’anno che sta arri­vando tra un anno pas­serà io mi sto pre­pa­rando è que­sta la novità”. Fac­ciamo in modo che sia dav­vero così.

NiusRoom 02


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Puntata speciale “Supercinema – la fiction che verrà”

    Puntata speciale “Supercinema fiction verrà”

    Lunedì 27 luglio 2015, in seconda serata, speciale “Supercinema – La Fiction che verrà” con le prime immagini dai set e le interviste esclusive ai... Leggere il seguito

    Da  Musicstarsblog
    CULTURA, MUSICA
  • L'Espresso: la verità verrà fuori

    L'Espresso: verità verrà fuori

    Da: Il Giornale.itIl guaio, per i due giornalisti, è che l'intercettazione non viene fuori, anche se l'Espresso continua a confermare la veridicità della... Leggere il seguito

    Da  Ritacoltellese
    DIARIO PERSONALE
  • Anno Zero

    Anno Zero

    Rilanciamo dal blog di Sardegna 2050 le riflessioni di Gianfranco Fancello sui trasporti in Sardegna. Continuità territoriale, trasporto marittimo, continuità... Leggere il seguito

    Da  Alessandro Ligas
    TECNOLOGIA
  • Fin che verrà il mattino – Han Suyin

    verrà mattino Suyin

    Adoro i libri ambientati in estremo oriente. Stavolta: Cina, dalla Seconda guerra mondiale fino ai primi anni Settanta. Stephanie è un’americana che si... Leggere il seguito

    Da  Serenagobbo
    CULTURA, LIBRI
  • Quello che verrà

    Quello verrà

    Oh mio Dio, sono così emozionato di essere tornato a bloggare, che mi tremano le mani. Però sono contento, perché con la vecchiaia aumenta anche la... Leggere il seguito

    Da  Elgraeco
    CINEMA, CULTURA
  • HotStop verrà chiusa ad ottobre

    HotStop verrà chiusa ottobre

    Apple ha acquistato nel “lontanissimo” (si fa naturalmente per dire) 2013 un applicazione interamente dedicata ai trasporti pubblici chiamata HotStop. Leggere il seguito

    Da  Silvia00
    TECNOLOGIA, TELEFONIA MOBILE
  • Anno 1997, oggi

    Anno 1997, oggi

    In principio era stato Daggerfall. Per lui qualche anno prima, avevo cambiato il PC abbandonando per sempre l'Amiga e passando al primo desktop di casa mia. Leggere il seguito

    Da  Eldacar
    TECNOLOGIA, VIDEOGIOCHI