Magazine Società

L’equivoco – la vera telefonata di berlusconi in questura

Creato il 19 gennaio 2011 da Frankezze
L’equivoco – la vera telefonata di berlusconi in questura Berlusconi è innocente. Le conoscenze nell’ambiente (grazie Lele!) mi hanno permesso di ottenere i tabulati della telefonata del presidente in questura per chiedere il rilascio di Ruby. L’ex moglie gli faceva controllare il telefono, e poi ha scatenato un’asta (dice per arrotondare il conguaglio) tra Signorini e Feltri per l’acquisto del materiale scottante. Alla fine se l’è aggiudicato Feltri (giustamente, è lui che si occupa di gossip) che pare abbia dichiarato di essere ormai “un collezionista di sta roba, pezzi che ho solo io, li posso leggere solo io, e ormai la sera prima di dormire non posso farne a meno”. Ma grazie alla mediazione di alcuni amici (arigrazie Lele!!), stamattina ho trovato una copia della trascrizione sulla mia scrivania, nella redazione di Frankezze. La sorpresa è stata notevole, leggendo la conversazione. Però, anche se gli faccio un favore, non posso tacere la verità. Il presidente è davvero vittima di un complotto e questa telefonata conferma che l’altra sera a Studio Aperto è stato sincero fino in fondo. Di seguito riporto i dettagli: S.B. –  Buonasera maresciallo Saltalaquaglia, sono il presidente Silvio Berlusconi… M.S. – (Maronn o’president) Sì, sì, presidente, buonasera. So già tutto, ho appena parlato con un suo collaboratore e…. S.B. – Lo so, lo so maresciallo…Siete molto efficienti, il nostro orgoglio e vanto. Mi ascolti bene ora che ho da dirle una cosa importante… M.S. – Tutto quello che vuole presidè, siamo al vostro servizio. La ragazza l’abbiamo trattata coi guand’ di velluto.. S.B. – Ecco sì, la ragazza…Volevo dirglielo di persona, la ragazza è la nipote di Mubarak…. M.S. – Ah ecco pecché tiene l’accente straniere, la pell nu poc ”abbronzate” heheh come dice lei presidè… Inzomm è americana… Davvero una bella figliuola presidè.. S.B. – Ma come americana maresciallo.. Ma cosa dice??!! M.S. – Come cosa dico dottò… L’ha detto lei no? La nipote di Barak… Barak Obama no? O comunist, e pure negro… S.B. – Ma quale comunista maresciallo… I comunisti non esistono più. È la nipote di Mubarak, il presidente dell’Egitto. E ora mi ascolti attentamente, non mi faccia perdere tempo che devo tornare a lavorare. La ragazza non ha i documenti perché li ha smarriti, dice di avere 17 anni perché come tutte le donne si dichiara più giovane ma in realtà ne ha 24, mi creda… È molto agitata in quanto è scappata di nascosto da suo nonno. Dice che lì in Egitto le donne non vengono rispettate, sempre invitate a spogliarsi in tv davanti a milioni di persone. Voleva fortemente venire in Italia, perché noi siamo sobri. In ogni caso sta venendo a prenderla Nicole Minetti, la nostra consigliera regionale.. E questa storia deve finire qui, acqua in bocca mi raccomando M.S. – Ho capito dottò, come desidera… ma posso sapere perché tutta sta segretezza? Ha una relazione con la ragazza, pe cas? S.B – Lei è davvero un insolente, maresciallo! Ma come si permette? Io sono un uomo di famiglia… Il divorzio mi ha spezzato il cuore… Questa storia non si deve sapere perché voglio proteggere la mia fidanzata, la persona che amo e con la quale da diversi mesi ho una relazione stabile. E forse avremo dei bambini, chi lo sa. In ogni caso, sono molto innamorato e non vorrei perderla per niente al mondo, mi capisce?? M.S. – La capisco presidè, anche io la amo a mia moglie e ai miei figli. Mi ha fatto commuovere presidè, non la facevo così puro. Quei maledetti comunisti che tentano sempre di rovinarla… Ma prima o poi li arrestiamo tutti dottò, stia tranquillo. S.B. – Grazie per la comprensione maresciallo, l’odio di certa stampa e certa magistratura nei miei confronti e molto intenso e mi fa stare male… Ma ora devo salutarla, ho bisogno di una doccia fredda prima di tornare dalle mie fidanzateeeehm..[leggeri colpi di tosse].. dalla mia musa…. Arrivederci maresciallo. M.S. – I miei ossequi presidè, è stato un onore.. Mo che dico a mia moglie che ho parlato con lei…. Come potete constatare, in questa telefonata c’è il vero presidente degli italiani. Un uomo normale, un uomo che ama, e che per amore della sua patria e della sua amata fidanzata è disposto a far credere di essere un delinquente a vari livelli, oltre che un gran puttaniere. Quanto è bello, il Amore.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine