Magazine Cultura

L'evento dello svenimento

Creato il 14 novembre 2013 da Carlo_lock
Lontano da questo blog, ho avuto un po' di vicessitudini ultimamente. Una tra queste, aver provato a svenire...O meglio la sensazione che precede lo svenimento, perché il suo momento non è assimilabile, non è "rinvenibile" (nella memoria). Trattasi di uno svenimento-choc, non graduale, nessun appannamento della vista...uno svenimento che opera un taglio ellittico di montaggio, ZAC! Scena successiva. Ed è sempre meglio svenire in gruppo, non da solo, perché la gente ti consola, ti salva.Ed è un piacere poi essere riconosciuto dall'autista del bus sul quale sei svenuto, un paio settimane dopo...sali pieno di pensieri, lui mentre chiude le porte, ti dice: "Buongiorno, come sta?" E' commovente quest'atmosfera da paese in una metropoli. Oggi è toccato a un'altra ragazza, una ragazza russa, un calo di pressione in metropolitana, una leggera caduta le ha fatto battere il ginocchio. Si è ripresa, nessuno ha chiamato il 118 però...Due vecchiette l'hanno accompagnata in un bar. Avrà preso un caffé, dell'acqua e zucchero, sarà andata al lavoro come sempre. Insomma, nessun evento. Questo scossone non le ho procurato un'avventura.Andare al lavoro...insomma meglio andare all'ospedale che al lavoro. No 118 no party.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines