Magazine Media e Comunicazione

L’informazione in Tv NON Piace Più

Creato il 21 gennaio 2015 da Pedroelrey

Seconda pun­tata del 2015 di “In Media Stat Virus: Il mondo dei media nell’era di Twit­ter” con la pun­tata di ieri dedi­cata all’infor­ma­zione in Tv tra il crollo degli ascolti di TG e Talk Show e dintorni.

Si foca­lizza l’attenzione sui dati rela­tivi al trend degli ascolti dei tele­gior­nali delle reti gene­ra­li­ste ed alcuni talk show dal 2005 ad otto­bre 2014 appro­fon­dendo su i TG serali dei canali nazio­nali in chiaro.

La prin­ci­pale causa, oltre all’invecchiamento dell’età media dei tele­spet­ta­tori, si iden­ti­fica nel calo di fidu­cia nei con­fronti di pra­ti­ca­mente tutti i tele­gior­nali dei diversi broa­d­ca­ster e nella liti­gio­sità, e rela­tiva con­fu­sione che gene­rano i talk show, secondo i dati emer­genti dalla set­tima edi­zione dell’indagine Demos & Pi dedi­cata al rap­porto fra gli ita­liani e l’informazione del dicem­bre 2014.

TG Demos 2014

Nel pod­cast sot­to­stante, ancora una volta, è pos­si­bile ria­scol­tare e, volendo, sca­ri­care l’intera pun­tata. “Fever” dei Cramps, “Free­dom of Choi­che” dei Devo e “Too Much Infor­ma­tion” degli ultimi Duran Duran i brani scelti come colonna sonora per spez­zare il par­lato. Buon ascolto.

“In Media Stat Virus: I Media nell’era di Twit­ter” con­ti­nuerà la pro­gram­ma­zione sino a giu­gno e sono asso­lu­ta­mente gra­diti sug­ge­ri­menti sui temi da affron­tare da qui ad allora. È pos­si­bile inte­ra­gire, anche, via Twit­ter uti­liz­zando l’hashtag  #imsv14 @pedroelrey / @radiofujiko


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Dossier Paperblog