Magazine Cinema

L'uomo con i pugni di ferro - RZA

Creato il 17 dicembre 2012 da Frank_manila
L'uomo con i pugni di ferro Avete presente l'espressione "menare come fabbri"?
La base de L'uomo con i pugni di ferro è proprio questa espressione, tant'è che il protagonista di mestiere fa proprio il fabbro e ha i pugni di ferro, non metaforici ma per davvero... cioè sono forgiati e tutto.
L'uomo con i pugni di ferro è il debutto alla regia di RZA che, affiancato da Tarantino come produttore ed Eli Roth come co-sceneggiatore, si lancia in questa nuova veste nel mondo dei cinematografari. La pellicola è un mega omaggio ai film di kung-fu degli anni '70, con parecchia roba wuxiapian, un pizzico di spaghetti western, gore quanto basta e combattimenti ed evoluzioni a iosa.
Il prodotto finale verte decisamente sul divertissement tanto che non si è badato molto alla storia, la quale talvolta si perde per strada andando dietro ai vari personaggi di contorno. Ma in fondo è un particolare di relativa importanza vista l'alta mole di scontri, davvero di tutte le salse, ottimamente coreografate ai limiti del sovrumano (l'umano è superato in partenza) da Corey Yeung. Insomma RZA predilige più mostrare l'azione, quindi l'estetica, che il contenuto.
Molti sono i personaggi di contorno che appaiono in scena, interpretati tra gli altri da Russell Crowe, Lucy Liu, il wrestler Dave Bautista e Byron Mann. Tutti risultano molto cool e se la cavicchiano discretamente mentre è proprio RZA, nelle vesti del fabbro protagonista, l'unico un po' debole e mono-espressivo. 
Si poteva fare di più viste le carte che aveva, ma essendo un'opera prima ci possiamo accontentare.
IMDb Articoli più o meno Simili: 2012, arti marziali, cinema, Dave Bautista, film, film di botte, kung-fu, L'uomo con i pugni di ferro, Lucy Liu, recensione, Russell Crowe, RZA, u, wuxiapian

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Dossier Paperblog

Magazines