Magazine Diario personale

La barbarie annichilisce la Cultura

Creato il 20 agosto 2015 da Ritacoltellese
Da: DueRighe.com

Decapitato dall’Isis in piazza, era uno studioso dell’antichità

La barbarie annichilisce la Cultura
PALMIRA, SIRIA- Militanti dell’Isis hanno decapitato Khaled Asaad, 82 anni, uno studioso di archeologia nell’antica città siriana di Palmira e appeso il suo corpo in una piazza del sito storico. Questo è quanto è stato riferito da Maamoun Abdulkarim, direttore delle Antichità e dei musei siriani. Abdulkarim, sarebbe stato informato dalla famiglia dell’ottantaduenne.  Asaad -che per oltre 50 anni (fino al 2003) è stato direttore delle Antichità di Palmira- era stato sequestrato ed interrogato per più di un mese dai militanti musulmani sunniti. L’esecuzione si è svolta in una piazza pubblica a cui hanno assistito decine di persone. Un’aggravante macabra -se possibile- ad una pratica orribile che non conosce pietà. Redazione 19 agosto 2015 La barbarie annichilisce la Cultura
La barbarie annichilisce la Cultura L'orrore della barbarie nazista ha gettato in un buco nero il livello culturale e scientifico raggiunto dall'Uomo nel ventesimo secolo e la barbarie del cosiddetto Stato Islamico, costituito da bande di assassini di uno Stato inventato, sta gettando il ventunesimo secolo in un nuovo buio. Questo Studioso è l'emblema della cura che la Cultura ha della mente dell'Uomo e delle cose belle che l'Uomo ha prodotto nella sua Storia. Sembra che il mondo non riesca a fermare i barbari che conoscono solo la fabbrica della morte e la distruzione. Esattamente come la Germania hitleriana. Purtroppo non c'è dialogo con queste belve armate (chi vende loro le armi?), come non ce ne era con Hitler. Dunque credo sia inevitabile agire in altro modo. Mi spiace immensamente per questo Uomo di Cultura che è stato martirizzato così ad 82 anni. 

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :