Magazine Diario personale

La Caduta degli Dei

Da Iomemestessa

Oggi, alle 17.42 e una manciata di secondi, il Senato ha deciso che Silvio B. decade dalla carica di Senatore della Repubblica.

Era nell’aria e non stupisce affatto. Vien da aggiungere che con questa decadenza s’è chiusa un’era, quella del berlusconismo duro e puro. Quello della predominanza del Signor B.

Non levate in alto i calici, l’uomo è tenace e tenterà di risorgere dalle sue ceneri, come l’Araba Fenice. Il disprezzo per la sua condotta (politica, morale) non deve indurre in errore. L’uomo è dotato di un’intelligenza superiore. Non si spiegherebbe altrimenti una così lunga permanenza al potere in un sistema comunque democratico e fondato su libere elezioni.

Con la serenità di chi non l’ha votato mai, nemmeno quando le sarebbe (oggettivamente) convenuto, vedo però per la prima volta una breccia in quella Porta Pia che è il PDL.

Non credo in toto agli slanci di Alfano e degli alfaniani, potrebbe essere una manovra per salvare capra e cavoli, e tenere un piede dentro ed un piede fuori dal governo. Son vecchie volpi democristiane aduse a certe manovre.

Pur tuttavia, l’ego smisurato dell’uomo considererà un vulnus intollerabile, alla sua figura, la decadenza. Son piuttosto convinta che se avesse potuto, come in altre occasioni, salvarsi facendo campagna acquisti tra i senatori, lo avrebbe fatto senza meno.

Ma a parte quanti oggi manifestavano in suo favore, qualcuno per ingenua fede, altri per meschino calcolo, l’aria è cambiata. Non solo nei palazzi, ma anche nelle case e nelle piazze. La Costa Concordia su cui tutti siano imbarcati, sta navigando in acque tempestose, e i guappi alla capitan Schettino, raccolgono sempre meno.

I cambi di casacca sono ormai a rischio. Con l’aria che tira in molti collegi elettorali, se sbagli mossa, il peggio non è non essere rieletto, ma venir preso a mazzate dai tuoi elettori, e ci son rischi che nessuno è più così disposto a sostenere.

La sensazione è che Drive In sia finito, le ragazze abbiano ritirato su le mutande (metaforicamente, e non) e a parte qualche senatrice pateticamente vestita a lutto (che son pagliacciate che non rendono più) e qualche psicolabile che dice di chiamarsi Santanché, la sensazione è quella del rompete le righe.

Non mi illudo che il futuro sia migliore. Lo pensammo vent’anni fa, quando cadde il CAF (Craxi, Andreotti e Forlani per quelli che eran troppo giovani) e credemmo per un istante che non saremmo morti democristiani (che era comunque meglio che berlusconiani, ed è tutto dire). Speriamo che stavolta finisca meglio. O meno peggio.

Solo un’ultima notazione. Una si sente un po’ così, alla soglia dei 40, a trovarsi d’accordo per la prima (e sperasi ultima) volta con Gasparri.

Renzo Piano, senatore a vita, mai presente in aula, vi si reca oggi, per la prima volta, per segare Mr. B. Rimediando una magra figura.

Qualcuno dirà che anche per Mr. B. era la prima seduta (e votazione in Senato) dall’elezione a senatore. Verissimo. Ma se fossi Renzo Piano, non mi sentirei lusingato ad essere paragonato a Mr. B.

Lo avrebbero fatto decadere lo stesso, e se non veniva, faceva meglio.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La maschera caduta

    maschera caduta

    Si sa che a pensar male si fa peccato ma si ha spesso ragione. Poiché il sottoscritto non crede in fantomatici dei che vanno a legiferare su quisquilie simili e... Leggere il seguito

    Da  Mcg
    RELIGIONE, SOCIETÀ, TALENTI
  • La caduta

    Dopo un anno di pioggia, di attese spasmosdiche di novità in diretta, di ansia, di discussioni, di pranzi e cene con Mentana (e anche merende), il primo... Leggere il seguito

    Da  Povna
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, SCUOLA
  • La TV dei nipoti

    nipoti

    Non sono ormai molto informata sui programmi televisivi per bambini. Infatti il mio nipote più piccolo ha quasi 11 anni, vive in un’altra città e, a parte... Leggere il seguito

    Da  Virginia Less
    BAMBINI, TALENTI
  • La Fucina degli Dei

    Fucina degli

    Giovedì 06 Giugno 2013 18:47 Scritto da Silvana Cionfoli Corvino Tanto lontano nel tempo e tanto lontano da noi, esisteva un'isola grande quanto un bottone. Leggere il seguito

    Da  Fiaba
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI
  • La scatola dei bottoni

    scatola bottoni

    Martedì 11 Giugno 2013 21:17 Scritto da Mara Menino C'era una volta una scatola...che strana storia, direte voi, cosa mai si potrà raccontare su di una... Leggere il seguito

    Da  Fiaba
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI
  • In caduta libera - Anteprima - PC

    caduta libera Anteprima

    Abbiamo dovuto aspettare l'E3 del 2013 per vedere finalmente in azione il nuovo progetto RPG di Tomasz Gop: Lords of the Fallen Tomasz Gop è un nome piuttosto... Leggere il seguito

    Da  Intrattenimento
    TECNOLOGIA, VIDEOGIOCHI
  • “Keep Your Eye on the Wall. Paysages palestiniens”: la pace comincia dopo la...

    “Keep Your Wall. Paysages palestiniens”: pace comincia dopo caduta muri

    Keep your eye on the wall è un progetto collettivo di testi e immagini che ha per oggetto il muro (di separazione o della vergogna, personalmente preferisco... Leggere il seguito

    Da  Chiarac
    CULTURA, EVENTI, LIBRI