Magazine Cinema

La Cenerentola della Dolce Vita

Creato il 29 settembre 2011 da Valentinaariete @valentinaariete
Al Roma Fiction Fest è stata presentata la versione cinematografica della miniserie in due puntate prodotta da Lux Vide per Rai Fiction con Vanessa Hessler nei panni della protagonista della favola di Charles Perrault
La Cenerentola della Dolce Vita

Niente zucche che si trasformano in carrozze o topolini che cuciono abiti: la nuova versione della fiaba resa immortale dalla Disney è ambientata negli anni ’50 e la magia di fate ed animali parlanti è sostituita da balli in maschera organizzati da ricchissimi rampolli di nobili origini. La giovane e bella Aurora (Vanessa Hessler) dopo la morte del padre è stata costretta dalla matrigna a rinunciare al suo sogno di diventare pianista per lavorare come tuttofare nella sua bellissima casa trasformata in albergo di lusso. Vessata dalla matrigna e dalle sue due insopportabili figlie, Aurora trova conforto nel suonare un finto pianoforte disegnato sul davanzale della sua mansarda e nell’amicizia del cuoco e della cameriera dell’hotel. Un giorno però incontra il vicino di casa, Sebastian (Flavio Parenti), figlio di un nobile austriaco, di cui si innamora all’istante: quell’unico incontro la segnerà per anni, fino a quando, dopo tanto tempo, non lo incontrerà di nuovo. Diventata ormai adulta, Aurora ritrova dunque il suo principe, che però non sembra più lo stesso: il ragazzo romantico appassionato di libri e di scrittura ha lasciato il posto ad un cinico e freddo uomo d’affari. Riuscirà Aurora a conquistare il suo principe?La nuova versione di Cenerentola prodotta da Rai Fiction è stata presentata in grande stile al Roma Fiction Fest, con tanto di tappeto rosso, anzi rosa, solcato da una elegantissima Vanessa Hessler, in abito lungo nero, dall’attore Flavio Parenti, dai produttori Luca e Matilde Bernabei e dal direttore di Rai Fiction Fabrizio Del Noce.Matilde Bernabei si è detta molto soddisfatta del risultato finale affermando: “Spero che questa fiction vi rimanga nella mente e nel cuore”, Luca Bernabei invece si è soffermato maggiormente sull’aspetto tecnico della serie, girata in qualità full hd e proiettata al Roma Fiction Fest in alta definizione: “Il proiettore è arrivato ieri direttamente da Londra: è una delle prime volte che viene usato in Italia ed è lo stesso che usa James Cameron per le sue proiezioni”. La versione presentata in anteprima nella sala Sinopoli dell’Auditorium è quella cinematografica di cento minuti: quella integrale di duecento sarà invece proiettata nei prossimi mesi su Rai 1 e vede come protagonista assoluta la giovane Vanessa Hessler: l’attrice, che nel film recita in inglese ma che nella versione italiana è doppiata da Connie Bismuto, si è detta orgogliosa della fiction, affermando che “Mi ha dato la possibilità di dare tanto. Abbiamo lavorato moltissimo al progetto e sono molto contenta”. Il protagonista maschile Flavio Parenti, visto in Io sono l’amore di Luca Guadagnino, ha detto della fiction: “E’ una favola, dunque è l’occasione per riscoprire il bambino che è in noi”.Topolini sostituiti da bambini, matrigne cattive dalle pettinature quasi sataniche, la fata madrina che diventa una ricca donna d’affari in grado di aprire le porte di Cinecittà (e di centri benessere) ad una Cenerentola che invece di calzare scarpe di cristallo indossa creazioni di stilisti famosi piene di lustrini: è una versione sicuramente più glamour della favola raccontata dai fratelli Grimm, ma forse con meno magia. La grande qualità delle immagini in hd sembra inoltre sprecata per una storia vista e rivista, con una visione del mondo manichea in cui i buoni sono vestiti di bianco ed i cattivi di nero ed in cui frasi come “l’essenziale non si vede con gli occhi ma con il cuore” diventano un tormentone. La Hassler è sicuramente molto fotogenica, ma (nonostante sia doppiata) risulta poco credibile e non adatta a sostenere un’intera pellicola sulle spalle, limitandosi a posare in ogni inquadratura.

La Cenerentola della Dolce VitaFlavio Parenti e Vanessa Hessler
Pubblicato su TvZap.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Recensione film: Irma la Dolce

    Recensione film: Irma Dolce

    Per principio, di solito, detesto le “etichette”, in qualunque campo; e la stessa cosa vale nel cinema, dove trovo improbabili definizioni per determinati... Leggere il seguito

    Da  Masedomani
    CULTURA
  • Una vita da leggere - La vita accanto

    vita leggere accanto

    Mi congedo prima di raggiungere un meritato ombrellone salentino consigliando vivamente un romanzetto che tirandomela da vero critico definirei una grandissima... Leggere il seguito

    Da  Alesan
    CULTURA, LIBRI
  • La vita prezzolata

    Esiste qualcosa che non ha prezzo nella vita? Anche il sorriso e la cordialità di un receptionist di palestra fa tristemente il suo interesse, come una... Leggere il seguito

    Da  Carlo_lock
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Cenerentola // audio fiaba

    Cenerentola audio fiaba

    Cenerentola è una fiaba molto popolare. Originaria probabilmente della Cina o, secondo altri, dell'antico Egitto, è stata narrata in centinaia di versioni in... Leggere il seguito

    Da  Fiaba
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI
  • La vita richiede coraggio

    vita richiede coraggio

    Fra tre giorni uscirà in Brasile il libro del giornalista Ricardo Amaral edito dalla casa editrice Primeira Pessoa ed intitolato Dilma. A vida quer é coragem. Leggere il seguito

    Da  Aledelu
    CULTURA, LIBRI
  • 27. La tua vita

    Pubblicato da fabrizio centofanti su gennaio 1, 2012 da qui - Cos’è? - Un quaderno. - L’avevo capito. Che c’è scritto? - Un romanzo. - Sei uno strano mendicante... Leggere il seguito

    Da  Fabry2010
    CULTURA
  • Così è la vita

    Così vita

    Leggere il seguito

    Da  Frailibri
    CULTURA, LIBRI