Magazine Cultura

La ciminiera

Creato il 19 novembre 2015 da Renzomazzetti
LA CIMINIERA

CARDI

I negri vivevano nei loro ghetti, nelle loro tribù della foresta e avveniva che a fianco della moderna ciminiera di Lumumbaschi, a fianco di macchine moderne che lavoravano l'oro, il rame, l'uranio, vivessero ammassati esseri umani legati ad una civiltà antica e primitiva. Il Congo era una zona di silenzio e i belgi se ne vantavano, indicando agli altri colonialisti la bontà del loro sistema, che manteneva il Paese in pace. Era una pace apparente e mostruosa: una pace fondata sulla violenza della repressione dei paras, pronti al massacro in ogni momento e sulla segregazione razziale più ipocrita. Di fatto, i belgi avevano tagliato la testa al popolo congolese mantenendolo analfabeta e nella miseria, impedendo che da esso potesse nascere un sia pur piccolo gruppo di dirigenti politici, di persone colte e preparate. Nessun congolese aveva una laurea. (Ricordo da un racconto di Irina).

ASCIUGA LE TUE LACRIME, AFRICA! (parte)

Ci è toccato bere

a tutte le fonti

la sventura e la gloria.

E tutti i nostri sensi si aprono

allo splendore della tua bellezza,

agli aromi delle tue foreste,

e alla magia delle tue acque,

alla trasparenza del cielo

e alla violenta carezza del sole

e alla grazia delle foglie verdi

sulle gocce di perla della rugiada.

-BERNARD DADIER-

Vedi: IL VERME RIPIENO (3 novembre 2015)


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La fretta

    Confesso che ci sono cose che mi fanno un pò ridere…anche se, confesso candidamente, che il problema l’ho capito solo nella vecchiaia. Leggere il seguito

    Da  Farfalla [email protected]
    CULTURA, LIBRI
  • La scomparsa

    scomparsa

    La scomparsa della statua della libertà non destò, nell'opinione pubblica mondiale, la benché minima contrarietà e nemmeno un piccolo interrogativo. Perché?... Leggere il seguito

    Da  Renzomazzetti
    CULTURA
  • La piuma

    piuma

    Faccio un giro in libreria l’altro giorno, direte voi.. che novità per te… invece no, ero di corsa, con la mia bimba che voleva vedere solo i suoi libri.. e... Leggere il seguito

    Da  Destinazione Libri
    CULTURA, LIBRI
  • La Cerca

    Cerca

    Esiste un elemento comune a ogni generazione, una trasposizione del rito di passaggio da bambino ad adulto in chiave moderna: il lavoro. Leggere il seguito

    Da  Signoradeifiltriblog
    ARTE, CULTURA
  • La bellezza

    bellezza

    Che uno può anche pensare di essere il migliore al mondo.E poi Venere e Giove decidono di mostrarti che il tuo mondo è troppo piccolo. Che esiste un universo a... Leggere il seguito

    Da  Achiara84
    CULTURA, LIBRI
  • La camicetta

    Che strano entrare in un ipermercato. Si pensa di poter scegliere perché si è molto allargato il ventaglio delle scelte, e così si pensa di poter... Leggere il seguito

    Da  Foscasensi
    CULTURA, TALENTI
  • La poesia e la jihad

    poesia jihad

    Qualche giorno fa ho visto al cinema The Walk, la storia di Philippe Petit, il funambolo famoso per aver camminato su un filo sospeso tra le Twin Towers. Leggere il seguito

    Da  Bourbaki
    CULTURA

Magazine