Magazine Cucina

La colazione con la Babka di Ottolenghi

Da Germana

La colazione con la Babka di Ottolenghi
Mentre scrivo questo post mi viene in mente la domanda di un amico dell'ing. " ma il tuo blog" mi chiede guardandomi dritta negli occhi - cosa che apprezzo sempre moltissimo - " è un blog di dolci?". " No" rispondo io "anzi non sono proprio il mio forte, però è tra le poche cose che riesco a fotografare". " Ah" aggiunge lui " forse i dolci sono più semplici da fotografare?", " no, è che riesco a farne avanzare una fettina da poter fotografare il giorno dopo con la luce naturale". E quindi eccomi con evidentemente ancora la ricetta di un dolce. Però questa è una di quelle ricette che ti tieni nel cassetto per tanto tempo fino a quando arriva il giorno giusto per provarla. La cosa è iniziata così: stavo parlando con la mia amica e insegnante di tedesco e lei mi dice che va a Roma per qualche giorno di vacanza, quindi mi chiede qualche consiglio su cosa visitare, considerando che non è la sua prima volta romana. Io di getto rispondo il ghetto, la piazza con al fontana delle tartarughe e via Giulia. Poi parte la vena culinaria e le inizio a descrivere della delizia del pane dolce che sfornano al ghetto la domenica mattina, così appena arrivo a casa tiro appunto fuori dal cassetto la ricetta della Babka di Ottolenghi. Si tratta di un pane dolce e aromatico, soffice e profumato. Per la forma, come potete vedere io non sono particolarmente abile, ma voi potete scegliere tra la corona, la treccia o lo stampo da plum cake.

INGREDIENTI:

per l'impasto:

  • 530 grammi di farina 00 - io ho usato quella di farro era perfetta -
  • 150 grammi di olio di semi
  • 100 grammi di zucchero
  • 3 uova
  • 2 cucchiaini di lievito di birra granulato
  • 120 ml di acqua

per il ripieno

  • 200 grammi di nocciole
  • 150 grammi di burro
  • 50 grammi di zucchero a velo
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 2 cucchiaini colmi di cannella

Per finire: preparate uno sciroppo con 2 parti di acqua e 1 parte di zucchero

PREPARAZIONE

  1. preparare l'impasto mettendo nella planetaria con la frusta a gancio tutti gli ingredienti a fate andare per 4-5 minuti. Fino a quando non avrete un impasto liscio ed omogeneo, dovrà essere appena appiccicoso.
  2. incidete l'impasto a croce e fate lievitare al caldo e coperto per 2 ore almeno
  3. per il ripieno fate sciogliere in un pentolino il burro con lo zucchero a velo e la cannella
  4. nel frattempo tritate le nocciole e tenete tutto da parte
  5. riprendete l'impasto e stendetelo in un rettangolo di 30×40, cospargete sopra il ripieno, lo zucchero di canna e le nocciole tritate. Ripetete due volte l'operazione, con questa quantità preparate due Babka.
  6. arrotolatelo, ripiegatelo in due - a U per intenderci - e intrecciatelo
  7. chiudetelo a cerchio e lasciate lievitare ancora per 15 minuti
  8. cuocete in forno caldo - statico - a 185 gradi per 35 minuti circa
  9. appena sfornato spennellate la vostra Babka con lo sciroppo

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La cotognata

    cotognata

    Le mele cotogne, o pere cotogne, sono un pò come certe persone. A un’occhiata superficiale sembrano niente di che. Anzi, pure un pò bruttine, per via di tutta... Leggere il seguito

    Da  Sweetangel
    CUCINA, RICETTE
  • La vasocottura

    vasocottura

    è una tecnica di cottura, che ha origini antiche ma che oggi viene rivalutata ed esaltata dalla cucina moderna e salutista.E’ una tecnica molto semplice da... Leggere il seguito

    Da  Marisella78
    CUCINA, RICETTE
  • Babka- Brioche al cioccolato e panna

    Babka- Brioche cioccolato panna

    Ho scoperto questo pan brioche su Pinterest. Girovagando tra le migliaia di foto, ho notato questa strana treccia bicolore, che una volta tagliata mostra... Leggere il seguito

    Da  Samantaspastry
    CUCINA, RICETTE
  • La MIASSA

    MIASSA

    Ne avevo scritto quando avevo parlato dello streeat food truck.. e ora, (di nuovo a distanza di quasi un anno!!!! :,( ) vi posto foto e storia! Leggere il seguito

    Da  Melissa
    CONSIGLI UTILI, CUCINA, LIFESTYLE
  • La morsa

    In fondo al suo cuore aveva solo una gran voglia di urlare, fregandosene di tutto e di tutti, non pensando minimamente al giudizio, sempre pronto, degli altri. Leggere il seguito

    Da  Writergioia
    DIARIO PERSONALE, TALENTI