Magazine Diete

La dieta ottimale per la scienza?

Da Nicla

Il punto della situazione internazionale con Michael Greger
#Be4Eat2016

Schermata 2016-03-11 a 19.18.02
Tanto si dibatte oggi sulla dieta ottimale.  La dieta vegetariana, la dieta vegana, la dieta dei gruppi sanguigni, la dieta mima-digiuno e la dieta del microbiota intestinale.

Sono talmente tanti gli schemi alimentari legittimamente pubblicizzati come “i migliori” per la salute che perdersi tra i particolari dell’uno e dell’altro non solo è facile, bensì scontato.

Tuttavia al lato pratico la domanda è sempre la stessa: che cosa dobbiamo fare?

La cosa più certa oggi è che la nutrizione sta vivendo un momento di ribalta importante che le sta regalando punti a favore rispetto alla posizione da Cenerentola della Scienza  Moderna occupata fino ad oggi.
A dimostrarlo le sempre più numerose pubblicazioni scientifiche che negli ultimi anni e sotto differenti angolature investigano le relazioni tra cibo e salute.

Banner 2016-1
A parlare nello specifico delle bibliografie internazionali su questo tema quest’anno a Be4eat 2016 sarà il dott. Michael Greger, fondatore e socio dell’American College of Lifestyle Medicine e direttore sanitario della Humane Society of the United States.
Riconosciuto a livello internazionale quale speaker autorevole su nutrizione, sicurezza alimentare e problemi di salute pubblica
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Greger è l’autore di un blog (NutritionFacts.org) ampiamente conosciuto in ambito medico che riporta oltre UN migliaio di video e articoli con tanto di bibliografia aggiornata sui diversi aspetti dell’alimentazione e su ciò che di certo si può dire o non dire a livello di ricerca internazionale.

Ospite insieme ad altri esperti internazionali, Greger spiegherà nel dettaglio quale sia oggi l’unica dieta scientificamente ottimale, ovvero basata su ricerche attendibili e bilanciata su ciò che davvero si può o non si può dire allo stato attuale delle conoscenze sull’intricato rapporto tra cibo e salute.

La sua conference call, la prima in Italia, sarà il preludio del suo arrivo il prossimo anno con Be4eat e la collaborazione che il dottore sta avviando con l’Associazione nel movimento di formazione e informazione corretta sul tema dieta e salute.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :