Magazine Cucina

La "famosa " cena vegana , neve e brownie vegano

Da Mammazan

Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere così come sei......

Quindi vivi, fa quello che ti dice il cuore, la vita è come un'opera di teatro ma non ha prove iniziali: canta, balla,ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l'opera finisca prima di applausi.....
Charlie Chaplin (1889-1o77)

Come suggerisce il titolo questo è un post "variegato".....
Le prime immagini raffigurano un brownie vegano di cui spero in tempo accettabile di poter allegare la ricetta......
E poi la neve che, solo 8 giorni fa, ci ha rallegrato, come se non fosse bastato il freddo, la pioggia e il vento....
E qui sotto le foto propongono la visione dei panini che mangiavamo da Amer's......
Questo qui sotto conteneva oltre alla verdura sempre freschissima anche le felafel......

E quest'altro oltre al Ceddar e le verdurine fresche anche del prosciutto..solo mezza dose però infatti lo si poteva richiedere con questo quantitativo che comunque aveva uno spessore di circa 2 cm anche normal e double......
Per poterlo addentare , usando una forchetta , estraevo una buona parte del contenuto in modo da renderlo a portata di fauci...
Il pane poi era sempre buonissimo, sembrava appena sfornato e a seconda del contenuto era anche leggermente tostato.....

Ma veniamo alla cena vegana che mi ha creato un po' di apprensione......
Solo fino allo scorso anno la coppia che è stata nostra ospite l'altra sera era composta da moglie vegana e marito vegetariano e sempre in quell'occasione la signora aveva defezionato...
Avevo avuto molto più tempo per preparare una cena decente e la cena era stata composta da parecchie portate.
Quest'anno invece , all'ultimo , il marito ci ha detto che stava "cercando" di diventare vegano pure lui e quindi quello che avevo in mente non andava più bene ..
Quindi no alla torta di pasta brisè ( che avevo preparato) farcita con formaggio, asparagi e copertura di uova e panna.....
No alla pasta col pesto: conteneva il formaggio..
No ad un qualsiasi tipo di torta. non avrei avuto il tempo non solo per prepararla ma anche di reperire gli ingredienti sostitutivi a quelli tradizionali.....
Diciamo che me la sono "sfangata" lo stesso......
Non ci sono tutte le foto di quello che ho preparato ma ora allego il menù...tanto per dare un'idea......
La genialata, mi vergogno quasi a scriverlo, è consistita , nel tentativo di arricchire lo scarno menù, di aprire una scatola di fagioli cannenllini , condirli con olio, sale pepe e qualche fettina di cipolla.......
Il nostro ospite si è quasi illuminato e servito abbondantemente.... oltre al resto...
Allora... per primo ho servito dei rigatoni ( Barilla) conditi con un sughetto condito con olive e pomodori secchi sott'olio e una spolverata di origano...
Come secondo piatto dei pomodori al forno ripieni di quinoa che poi è una pianta appartenente alla famiglia degli spinaci anche se da'aspetto non si direbbe propio ....
Come contorno degli asparagi prima lessati e poi passati in padella con solo olio....e sì che sarebbero ancora più buoni cotti con un ricciolo di burro e formaggio o ancor meglio la torta salata di cui parlavo prima...
E per chiudere una bella macedonia e i brownie portati dalla nostra ospite....
Per fortuna mi sono accorta che la nostra padrona di casa ( quella che ci aveva affittato la casa e che poi fortunatamente è andata in Australia) aveva un barattolone pieno di quinoa e allora ho fatto una galoppata di Internet e ho trovato la ricetto che allego....
Onestamente non ricordo l'autrice ma se si dovesse riconoscere in questa ricetta me lo faccia sapere che apporrò il link del suo post......
Tempo di preparazione : circa 15' per la cottura della quinoa, altri 15' per preparare il ripieno e 30' per la cottura finale
Costo: basso
Difficoltà:*
INGREDIENTI per i pomodori ripieni
Una tazza di quinoa
2 tazze di acqua
4 pomodori da insalata sodi
1 scalogno
sale, pepe, basilico q.b.
Per il sughetto
1/2 cipolla
3-4 cucchiai di olio
6 pomodori secchi sott'olio
6-8 olive
una scatola di polpa di pomodoro
basilico fresco o secco
sale e pepe q.b.
Ricordo bene la raccomandazione dell'autrice della ricetta: una parte di quinoa e due parti d'acqua, così ho fatto e è andata bene ...
Mettere a cuocere la quinoa con l'acqua a freddo , salare modestamente e mescolare di tanto in tanto fin quando l'acqua non è stata tutta assorbita per 15'.....
Si può tranquillamente preparare la sera prima....

Al momento della preparazione tagliare a metà i pomodori , svuotarli della polpa , salarli , peparli e capovolgerli in un piatto per far perdere la loro acqua.....
Ora soffriggere uno scalogno in 3-4 cucchiai di olio extravergine, aggiungere la polpa dei pomodori e fra cuocere pochi minuti......

Aggiungere la quinoa, mescolare bene, regolare di sale e pepe e aggiungere del basilico fresco tritato o secco come ho fatto io...in casa c'era quello per fortuna....

Ungere una pirofila da forno, sistemarvi i pomodori e farcirli con il ripieno appena approntato....

Infornare in forno statico a 180° per circa 30'...
Posso assicurare che sono venuti veramente buoni e anche riscaldati il giorno dopo al microonde erano perfetti......
Calcolare almeno 2 mezzi pomodori a testa.....

E questo è il sughetto con cui abbiamo condito la pasta: olo cipolla tritata, pomodori secchie olive nere denocciolate... e una piccola spolverata di origano.....

E gli asparagi nudi e crudi ..si fa per dire che hanno fatto da contorno......

Per quanto riguarda i browniw io avrei voluto farmi dare subito la ricetta ma poi mi è sembrato di capire ( la mia comprensione dell'inglese è lontana dall'essere buona) che ci sarebbe stato uno scambio di mail....
Chissà come andrà a finire...
Comunque se questa arriverà ve la posterò perché quei dolcetti non erano per nulla da disprezzare!!!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La Gricia

    Gricia

    Ieri sera nelle mie cucine si è respirata un'aria vagamente romana, con questo piatto. La Gricia detta anche l'Amatriciana Bianca. Semplice ma di grande... Leggere il seguito

    Da  Willoz
    CUCINA, RICETTE
  • La Puttanesca

    Puttanesca

    Arthur Schwartz Sulle origini di questa preparazione si trovano diverse interpretazioni, e cominciamo proprio da una storia raccontata in inglese da Arthur... Leggere il seguito

    Da  Anginapectoris
    CUCINA, RICETTE
  • La passata di pomodoro

    passata pomodoro

    Come promesso, oggi vi pubblico la ricetta della passata di pomodori che da quando sono nata si fa nella mia famiglia.Una volta ci si riuniva tutti insieme, e s... Leggere il seguito

    Da  Lauradepalma
    CUCINA, RICETTE
  • Adesso... ho la certezza!!!

    Adesso... certezza!!!

    ASPIC ALLE FRAGOLE (dosi valide per 4 persone)Ingredienti:300 gr. di fragole; una bustina di thé verde; 20 gr. di gelatina in fogli; 3 cucchiaini di zucchero... Leggere il seguito

    Da  Debora
    CUCINA, RICETTE
  • La pasta all'uovo la faccio io!

    pasta all'uovo faccio

    Per fare tagliatelle, fettuccine, tonnarelli o pasta ripena, la pasta all’uovo è l’ingrediente fondamentale. Non c’è dubbio che la ricetta della pasta differenz... Leggere il seguito

    Da  Chef4rentrome
    CUCINA, CUCINA ITALIANA, RICETTE
  • La seconda... "E"!!!

    seconda... "E"!!!

    La seconda vincitrice di "In vacanza, mi porto..." è Ancutza con la sua matrioska viaggiatrice di Matrioska's Adventures .Complimenti anche a te e grazie di... Leggere il seguito

    Da  Debora
    CUCINA, RICETTE
  • La malagrana

    malagrana

    E dopo il cachi ecco un'altro dei miei frutti preferiti del periodo autunnale.Questo frutto ha davvero vita breve, come del resto il cachi, praticamente da... Leggere il seguito

    Da  Danita
    CUCINA, RICETTE