Magazine Informazione regionale

La felicità non è di casa qui

Creato il 10 marzo 2011 da Patuasia

Secondo l’assessore Lanièce, l’aumento degli aborti, soprattutto  fra le minorenni (il più alto d’Italia), è dovuto all’eccellenza del nostro sistema sanitario che invoglia ad usufruirne anche le donne di fuori Valle e poi dalle extracomunitarie. Una spiegazione che lascia tramortiti. Di questa piaga che affligge tra le altre (alcol, antidepressivi) la nostra isoletta felice, il nostro assessore trova l’occasione per fare uno spot pubblicitario in favore della nostra sanità e quindi in favore di se stesso. Quindi la Valle non registra problemi, ad abortire non sono le valdostane, i grandi numeri sono dovuti alle “straniere”. Lo stesso discorso vale per la psichiatria: gli alti tassi di ospedalizzazione sono dovuti al fatto che qui non ci sono cliniche private e quindi non è possibile sondare il sommerso che altrove è molto alto. Pas de problème tout marche bien!  E del consumo di antidepressivi che negli ultimi dieci anni è aumentato di cinque volte che giustificazione si può inventare? Che fanno bene alla pelle? E del numero di suidici sempre il più alto d’Italia? Tutti extracomunitari? Tutti turisti? E dell’abuso di alcol il più alto nella Penisola? Che fa digerire? Che è un antiossidante? Mettere la testa sotto la sabbia non è mai servito a trovare una soluzione, ma qui non si vuole trovare una soluzione. Non bastano le conferenze sulla contraccezione, infatti in Italia e, visti i risultati si presume anche in Valle, la pillola si assume meno che nel resto dell’Europa. L’enorme ricchezza della nostra Regione non solo non ha prodotto qualità della vita nei servizi, ma neppure bellezza e felicità. Varrebbe la pena domandarsi il perché.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Borgomanero contro la DROGA

    Borgomanero contro DROGA

    Martedì 5 aprile,  alle 20.45, all’oratorio di Borgomanero avrà luogo il convegno “Vuoi trasgredire? Non farti!”, unica tappa novarese di una campagna... Leggere il seguito

    Da  Quattroparole
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La Preside ringrazia ....

    Preside ringrazia ....

    La Preside dell'Istituto Comprensivo "Lucantonio Porzio" di Positano e Praiano, Rita Parlato con il sindaco Michele de Lucia ha voluto ringraziare tutte quelle... Leggere il seguito

    Da  Massimocapodanno
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La Regione contro la sparizione dei comuni

    Regione contro sparizione comuni

    La Torre di Castelletto d'Erro C’erano anche alcuni amministratori della della provincia di Alessandria a Torino, tra la delegazione dei sindaci che hanno... Leggere il seguito

    Da  Lapulceonline
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La piazza di Patuasia

    piazza Patuasia

    Tutti in corteo in difesa del liceo!Inciampati nel proprio entusiasmo, si ripresero di malavoglia. Non se l’aspettavano. Volevano dire la loro. In questo... Leggere il seguito

    Da  Patuasia
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • Quando la sosta selvaggia è la "normalità"

    Quando sosta selvaggia "normalità"

    Diciamoci la verità, la sosta selvaggia in questa ridente cittadina è la normalità, sembra che nessuno ci faccia più caso: Marciapiedi, strisce pedonali,... Leggere il seguito

    Da  Degradoapriliano
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La giungla apriliana

    giungla apriliana

    Via Pizzetti. Tutti gli anni così. Per passare bisogna usare il machete!Particolari... Leggere il seguito

    Da  Degradoapriliano
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La vera sfida

    Nel pensierino n.5 Patuasia consigliava di non lasciarci abbindolare dai miti per evitare di non comprendere più la realtà. Uno di questi miti da sfatare è... Leggere il seguito

    Da  Patuasia
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ