Magazine Politica

La fiction italiana

Creato il 09 marzo 2011 da Funicelli

Forse ha ragione Crozza a dire che quello a cui stiamo assistendo, é una pessima fiction all'italiana.Non può essere, quello che vediamo, la realtà di un paese normale.
Dove esiste un premier che ha quattro processi e dedica ogni lunedì ai giudici? Un processo al mattino e uno al pomeriggio.
Dove esiste un paese dove un ministro scaricato perchè si è scoperto che un costruttore (che fa appalti con lo stato) gli ha pagato la casa, decide di tornare sulla scena, ma viene stoppato da un senatore condannato in appello per concorso esterno in mafia?
Dove esiste una opposizione che presenta qualche vagonata di firme per le dimissioni (che non ci saranno mai e tutti lo sanno), con Paperino e Gambadilegno?
Dove esiste un paese in cui un ministro ogni tanto tira fuori la storia dei fucili, a disposizione per la riviluzione? Forse in Libia ..
Dove esiste un paese in cui, a parlare della riforma della giustizia, sia (come successo ieri sera a Ballarò) il ministro del turismo?
Cosa recitava ieri sera il copione?
Vediamo.
La riforma costituzionale della giustizia non interessa Berlusconi, non è fatta per lui.E la norma transitoria? E il maxiemendamento sulle intercettazioni? E l'uso che ne viene fatto per minacciare Csm e magistrati?
La separazione delle carriere avviene in tanti paesi.Non in tutti (non in Francia ad esempio). Come ha già spiegato l'ex magistrato Bruno Tinti, il mestiere di pm e quelli di giudici non sono separati: fanno lo stesso mestiere da due punti di vista diversi.
La responsabilità civile dei magistrati.Qui, di mezzo, non c'è la responsabilità die magistrati (che non è vero che non pagano mai, basta ricordare i casi della Forleo, De Magistris e del procuratore capo Apicella, silurati dal CSM). C'è la volontà di intimidire i pm: chi avrà il coraggio di chiedere un arresto, se poi deve pagare di tasca sua?
E poi, a proposito di quelli che non pagano mai, sono proprio i parlamentari quelli che si autoassolvono detro l'autorizzazione a procedere. Con che coraggio parlano?

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La conta

    conta

    Tutti i giorni così (tutti i giorni così) gli altri giocano e io no (gli altri giocano e tu no) tutti assieme siete là ed io da solo sono qui. (La conta ancora... Leggere il seguito

    Da  Pim
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • La sindrome di Piazzale Loreto

    La procura, nella persona di Edmondo Brutti Liberati, ha detto che la procedura dell’affidamento nel caso Ruby è stata corretta. Leggere il seguito

    Da  Lebarricate
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • La Politica italiana oggi

    Politica italiana oggi

    In questi ultimi tempi si nota un certo distacco della gente che vota dalla politica in senso generale e in particolare dai partiti che non riescono più a... Leggere il seguito

    Da  Trinat
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • La strategia del Lexotan

    strategia Lexotan

    La farmacologia ci offre vie d’uscite che una volta erano riservate alla politica e al personale senso di dignità, che erano dentro speranze, interessi, idee e... Leggere il seguito

    Da  Albertocapece
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • In piazza per la Costituzione

    piazza Costituzione

    La mia giornata a difesa della Costituzione l’ho celebrata vestita da Angelo della Giustizia Mancata, in Piazza Castello a Milano, in un sabato pomeriggio caric... Leggere il seguito

    Da  Elenatorresani
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • La Cota di paglia

    Cota paglia

    Ma metti che dal riconteggio delle schede elettorali salta poi davvero fuori che il governatore piemontese (di padre pugliese...) deve scollarsi dalla... Leggere il seguito

    Da  Pierotieni
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • La lobby della “munnezza” contro De Magistris

    lobby della “munnezza” contro Magistris

    Il neo-sindaco denuncia un sabotaggio nei propri confronti per far fallire il piano anti-spazzatura previsto dalla sua prima delibera di giunta. Leggere il seguito

    Da  Malpaese
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ