Magazine Architettura e Design

La formazione del Social Media Coso

Da Iwebdesigner @Iwebdesigner_it

Passione, ma anche preparazione! Lo scorso articolo ho parlato di cosa significhi essere un “Social Media Coso” della passione che ci vuole per poter partecipare condividere e capire le esigenze del cliente, di quanto tempo e curiosità siano necessarie per diventare dei buoni Social Media Strategist.

Ma la passione non basta! Ci vogliono anche preparazione, metodo e tanto studio! Ci vuole la famosa formazione!

Lasciate stare quelli che credono che questo tipo di attività sia solo “fuffa”, perché non di sola “fuffa” si tratta. O meglio anche in questo campo come in molti altri essa esiste, ma in ogni caso questo tipo di fuffa va studiata e ponderata con attenzione.

Non vi potete improvvisare SMM così tutto ad un tratto! Bisogna studiare e applicarsi.

Esistono diversi percorsi formativi che potete intraprendere, non sono banali e a volte possono sembrare più tecnici di quello che ci saremmo aspettati soprattutto se pensavamo che si trattasse di scrivere “due righe” su Facebook.

Non sono due righe, ma non state facendo decollare neanche uno shuttle dunque preparatevi, studiate, ma abbiate la leggerezze di coloro i quali sanno di fare qualcosa di importante, ma anche a tratti divertente.

Le strade per imparare possono essere diverse! Io ve ne voglio citare un paio, nel caso non le conosciate o siate ancora dei novizi del mestiere.

Le vie del Social Media Strategist

Strada del “Secchione”

Vi leggete qualsiasi tipo di manuale cartaceo in maniera dettagliata. Imparate a memoria i ruoli e le varie figure del SMM, spulciate fra tutte le  definizioni presenti su Wikipedia fino ad appassionarvi a manuali che vi spiegano come si scrivono post dalla A alla Z. Il vostro post sarà un concentrato di manualistica applicata ai social

Strada dell’accanito follower

Seguite pedissequamente qualsiasi blogger che posti sull’argomento diventando fra i più grandi masticatori di notizie on line; passate le giornata fra FB, Twitter, Google+, feedly e ricerche varie, cercando di sopravvivere all’overflow di informazioni che vi sommergerà. Tutto quello che viene detto è per voi inesauribile fonte di spunto e mentre provate a capire come organizzare tutto questo sapere gratuito, sintetizzate  tutto ciò in un unico immenso post di 100 righe.

Strada dell’investitore

E’ la strada più complessa e più cara! Mettete in gioco le vostre risorse economiche e senza alcun tipo di discriminazione seguite online e dal vero qualsiasi tipo di corso che parli di Social Media Marketing senza darvi freno. Passerete le giornate alla rincorsa di webinar gratuiti e non che vi riempiranno le orecchie di ore e ore di raccomandazioni su come si crea un post, su come si gestisce un fail e su come ci si relaziona con i vostri fan. Dopo aver dato fondo ai risparmi dei vostri salvadanai saprete sicuramente come aprire una pagina Facebook, come gestire il canale Youtube e quali campagne promuovere.

Direi perfetto, se non stessi scherzando!

Si sto scherzando o meglio ho detto delle verità amplificandone i concetti, ora vi spiegherò quello che è il mio percorso formativo.

Il mio percorso

Non c’è una unico modo per imparare, io credo che un mix fra la strada del “Secchione”, del “Follower” e dell’ “investitore” sia un valido compromesso.

Mi spiego!

Identifica gli influencer

Credo che l’approccio più facile sia quello di identificare degli influencer importanti in rete e iniziare a seguire i loro canali: si possono apprendere molte notizie, imparare un paio di trucchi importanti e si può capire quando postare e cosa scrivere.

Ce ne sono tantissimi in rete scopriteli, non è difficile!

Studia

Un bel manuale! Ma si dai un bel testo non fa mai male, i migliori solitamente sono in lingua inglese, ma anche in italiano ce ne sono da leggere tutto di un fiato. Ne potrei citare centinaia io sto rileggendo Personal Branding di Tommaso Sorchiotti

Il manuale ti da una impostazione ti offre un metodo di lettura piu scientifico di quello che trovi in rete, non sono bibbie, ma offrono validissimi spunti

Investi

Il famoso corso! Io ne seguo sia online che dal vero, sia gratuiti che a pagamento, sono utili perché  ti permettono di entrare in contatto con le comunità di SMM, puoi confrontarti con esperti del settore che ti insegneranno le basi e i capisaldi di questo lavoro.

Io adoro i webinar di Artlandis, Massimo Nava è un grandissimo formatore con una grandissima passione, i suoi webinar gratuiti ti offrono migliaia di spunti e tantissime nozioni, poi ci sono i webinar di NinjaMarketing che dire? Bee Ninja! Fra i migliori direi, andate a visitare il loro sito!

Fra gli ultimi nati ci sono i webinar di webhouseit! Ve li consiglio per  il livello di passione e di professionalità che la redazione di webhouseit infonde in tutto quello che fa. Sono molto bravi!


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :