Magazine Cultura

La locanda delle ultime feste

Creato il 05 novembre 2010 da Mcnab75

La locanda delle ultime feste

In passato non ho speso parole di particolare amore per le testate Bonelli, di cui oramai leggo solo qualcosa saltuariamente. Dampyr è una delle serie con ancora del potenziale residuo, anche se la trovo tremendamente penalizzata dalla cadenza mensile delle uscite. Inventarsi una storia ogni 30 giorni con protagonista un ammazzavampiri di professione non è affatto semplice, infatti nel corso degli anni il “nostro” è diventato un investigatore degli incubi sui generis.

 

La locanda delle ultime feste ve lo segnalo per un motivo preciso: il soggetto e la sceneggiatura sono a cura di Samuel Marolla, autore a cui è andata subito la mia stima dopo aver letto i suoi racconti di Malarazza e in Archetipi. Lo ritengo, senza mezzi termini, uno dei due/tre scrittori horror italiani più in gamba tra quelli attualmente in attività.

Credo che scrivere un fumetto sia infinitamente più complicato che scrivere un racconto. In questo caso ci riesce egregiamente, creando una storia che non ha nulla da spartire coi vampiri, ma che invece pesca nel vasto campo delle ghost story e affini.

Se vi capita sottomano dateci un'occhiata.
A mio parere Samuel averebbe bisogno di operare ben oltre i paletti di una testata come Dampyr, a dir poco limitanti.

 

La maledizione dei dadi dei nove impiccati... Klaus Druther non ha mai dimenticato quelle sinistre parole, udite la notte in cui, da ragazzi, lui e il suo migliore amico Christian, disobbedendo ai loro genitori, s’inoltrarono nella foresta presso Ruhewald, luogo sinistro e spaventoso da cui Christian non tornò mai più. Ma che ne è stato di lui? C’è un buco nero popolato di incubi e spettri, nella memoria di Klaus... Soffocando la sua paura e le sue angosce, dopo tanti anni, Klaus è tornato a Ruhewald. Si è fatto un nuovo amico, Harlan Draka. E insieme a lui intende ritrovare la “locanda delle ultime feste” e il suo satanico proprietario, Waldo Zacharius...


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines