Magazine Fotografia

La magnifica Burano

Da Shitsuren @niwatoko_

Lo so, lo so… Non vedevate l’ora di questo nuovo post eh?

Infatti, non avendo un cavolo da fare, mi sembrava giusto scrivere qualcosa sulla gitarella di ormai un mese fa nell’isola di Burano.

Era una bella giornata di inizio autunno (in teoria, l’autunno avrebbe dovuto iniziare molto prima, ma dato il clima sballato di ottobre, diciamo così), e io e la mia cara coinquilina Sara, decidemmo di andare a visitare la famosissima Burano. Per raggiungere l’isola ci vogliono 40 minuti di vaporetto, dovete prenderne uno che arriva all’isola di Murano (occhio a non confondere l’iniziale! Murano è quella del vetro soffiato!) per poi prenderne un altro che vi porta a Burano. Se posso darvi un consiglio, non state nella parte esterna del vaporetto, se non fa caldo, eviterete così di congelare e di farvi una piega indesiderata ai capelli, grazie al vento lagunare.

La magnifica Burano

La magnifica Burano
Emh, infatti. Una volta arrivati a Burano, io non ho nulla da consigliarvi, è un’isoletta piccolissima, ma se siete dei bravi ed entusiasti osservatori vi perderete tra le calli e le case, rimanendo sorpresi ed abbagliati dai mille colori che vi circonderanno. Credo che non esistano molti altri posti con così tanti colori accesi, dal blu elettrico al fucsia, dal verde smeraldo al giallo flash. Il motivo per cui l’isola è così colorata sembra essere il fatto che la nebbia, molto fitta a Burano, non permetteva ai barcaioli di riconoscere la propria casa.  Decisero così di utilizzare colori accesi tutti diversi fra loro.
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
Una delle più famose leggende di Burano narra che un antico pescatore promesso sposo, durante un’uscita in mare verso l’oriente, venne tentato dal canto delle sirene. L’uomo resistendo ai loro incanti, ricevette un dono dalla regina, rimasta affascinata dalla fedeltà di costui. La sirena colpì con la coda il fianco della nave e dalla schiuma, creatasi dal movimento dell’acqua, formò il velo nuziale per la giovane sposa. Arrivato il giorno delle nozze, consegnò il dono alla sua fidanzata, la quale fu ammirata ed invidiata da tutte le giovani dell’isola e costoro cominciarono ad imitare il merletto del suo velo utilizzando ago e filo sempre più sottile, sperando così di creare un ricamo ancora più bello per il loro abito da sposa.
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La pausa caffè…
La magnifica Burano
La magnifica Burano

La magnifica Burano

La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
I tipici dolci dell’isola di Burano, i Bussolà (o Buranelli).
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
ù
La magnifica Burano
La magnifica Burano
La magnifica Burano
E attendendo il vaporetto per Venezia a Murano, un bel tramonto:
La magnifica Burano
Finalmente con un sacco di ritardo le ho postate quasi tutte… Che fatica, è proprio lento l’uploader, o forse è solo la mia connessione di m..ehm. Spero vi siano piaciute e vi abbiano invogliati a visitare quest’isola fantastica, ve lo assicuro, merita!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La confessione

    confessione

    Devo fare una confessione che e’ un po’ un segreto di Pulcinella: Sydney non mi e’ piaciuta fin dal primo momento. Mettendo da parte quanto mi mancasse Tokyo,... Leggere il seguito

    Da  Albino
    ITALIANI NEL MONDO, MONDO, OCEANIA, VIAGGI
  • La vincitrice!!

    vincitrice!!

    Buongiorno!!! Eccomi qui ad annunciarvi il vincitore del mio concorsino...Tolti i miei commenti, i doppi, gli anonimi senza possibilità di risalire all'autore, ... Leggere il seguito

    Da  Annarita
    CREAZIONI, HOBBY, LIFESTYLE, TALENTI
  • La cialtrona

    cialtrona

    E così, andrò a Firenze.Ho chiesto, e questi mi hanno invitato davvero.Poi, con un dress code del genere (pink), vi pare che sarei potuta mancare? Sarà la vostr... Leggere il seguito

    Da  The Old Pink Room
    LIFESTYLE
  • La Befana.

    Befana.

    In Italy, Spain and other Catholic countries, Christmas Holidays are not over yet! They last until the 6th of January, for the festivity known as... Leggere il seguito

    Da  Caroljne
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • La luce

    luce

    E poi c'è un giorno in cui ti svegli e l'inverno è davvero arrivato. Quello che tutti ti dicevano magari sarà anche duro da far passare. Leggere il seguito

    Da  Dimora
    DIARIO PERSONALE, LIFESTYLE, SALUTE E BENESSERE
  • La cartareccia

    cartareccia

    Come già detto nel precedente post, ho visitato il negozio di Acilia chiamato "La Cartareccia" un negozio fornito per molti hobby e proprio a due passi da... Leggere il seguito

    Da  [email protected]
    HOBBY, LIFESTYLE
  • La Pavlova

    Pavlova

    Il nome ricorda la Russia, ma si tratta di un dolce tipico della cucina australiana. A spiegare questa strana incongruenza c’è un curioso perché. Leggere il seguito

    Da  Redazione
    ASIA, CUCINA, SAPORI DEL MONDO, VIAGGI

Dossier Paperblog