Magazine

La mia escursione. Le Piramidi e la magia del Nilo.

Creato il 17 gennaio 2011 da Dreamblog @Dreamblog

28° C. Questa la temperatura rilevata quando arrivammo a Sharm, in occasione della crociera "Coralli e Antichi Tesori" a bordo di Costa Allegra. Ci accolse un sole caldo ed un clima decisamente estivo. Con questo ricordo e con i racconti dei blogger Anna e Piero, oggi, dell’escursione "Le Piramidi e la magia del Nilo", e quello della blogger Annette, successivamente, dell’escursione a Giza, Sakkara e Memphis, vorrei iniziare la settimana, sperando, almeno nel pensiero, di spezzare la monotonia del freddo grigio di questi giorni! :-)

Siamo a Sokhna, scalo recentemente "scoperto" da un punto di vista turistico, situato sul golfo di Suez, caratterizzato da molti villaggi vacanze recentemente aperti e molti altri in costruzione. 
"Ain Soukhna" in arabo significa "sorgente di acqua calda" e il nome deriva dalla presenza di vicine sorgenti sulfuree, che hanno origine dal monte Gebel Ataka, la montagna più a nord del deserto orientale. E’ circondata da palme che le conferiscono, grazie anche all’area montuosa che la circonda, la forma di una piccola oasi ed è, di fatto, la località turistica più vicina al Cairo.

E’ sabato 5 dicembre 2010 e Costa Allegra attracca piuttosto presto. La crociera sta per terminare ma non si respira ancora quel tipico clima malinconico della fine: un’ultima lunga ed intensa giornata ci attende!

Come quella, appunto, di Anna e Piero!

Filippo – blogger Dream Blog

La mia escursione. Le Piramidi e la magia del Nilo.

Arrivati al porto di Sokhna, alle ore 07.00 siamo in bus per l’escursione "Le Piramidi e la magia del Nilo".

Ci dirigiamo verso il deserto egiziano e dopo due ore arriviamo al Cairo, che in arabo significa "Il Vittorioso" (da "al-Qāhir", in onore del pianeta Marte), la città più popolosa dell’Egitto.  
Il bus ci conduce fino alla Spianata di Giza. In tutto l’Egitto ci sono 118 Piramidi, di cui 9 proprio a Giza.

La mia escursione. Le Piramidi e la magia del Nilo.

Eccoci alla magnificenza delle sepolture: quella che vediamo per prima è la Piramide di Cheope alla nostra destra, al centro la Piramide di Chefren figlio di Cheope e la terza alta meno della metà rispetto alle altre è la Piramide di Micerino.
Tutto intorno il deserto.

La più famosa e grande è la Piramide di Cheope, l’unico monumento delle sette meraviglie del mondo antico giunto fino a noi. Vicino ad essa il museo della cosiddetta "Barca solare": nell’aldilà il sovrano se ne avvaleva per accompagnare il sole nei suoi viaggi attraverso i cieli (questa è l’interpretazione che raccoglie più consensi).

La mia escursione. Le Piramidi e la magia del Nilo.

Peccato che nel 1395 la maggior parte dei blocchi di rivestimento delle tre Piramidi furono rimossi per costruire le mura intorno al Cairo, scoprendo le scalinate alte 137 metri costituite da circa 2 milioni e trecentomila blocchi del peso medio che varia tra le 2 e le 15 tonnellate cadauno.

Dopo un breve percorso in bus vediamo nella sua maestosità la Sfinge, ovvero il Re Chefren in forma di gigantesco leone a testa umana, alto 20 metri e lungo 24. E’ la statua più grande del mondo.

Si narra che la Sfinge in realtà non abbia 5 mila anni ma 13 mila. Difficile capire dove la realtà e mito si incontrino, certo è che trovarsi ai piedi di questo capolavoro è un pò inquietante.

La mia escursione. Le Piramidi e la magia del Nilo.

Ancora in bus verso le banchine del Nilo dove un lussuoso battello ristorante "Nilo Crystal" ci attende.

La mia escursione. Le Piramidi e la magia del Nilo.

Solchiamo le acque del Nilo e pranziamo scivolando lungo le rive del Cairo.

E’ tutto eccellente specialmente i dolci con il miele; poi spettacolo con danzatrice del ventre e uno straordinario personaggio che fa ruotare all’infinito un tappeto  rotondo e infine tanta musica: l’atmosfera è magica.

La mia escursione. Le Piramidi e la magia del Nilo.

La mia escursione. Le Piramidi e la magia del Nilo.

Riprendiamo il bus che ci riporta a Sokhna dove raggiungiamo la Cittadella di Saladin e  la Moschea di Alabastro di Mohamed Ali.

Interni ed esterni stupendi: basta guardare le fotografie.

La mia escursione. Le Piramidi e la magia del Nilo.

La mia escursione. Le Piramidi e la magia del Nilo.

Per qualche ora ci siamo immersi nella storia di tremila anni fa, piena di fascino e mistero.

Ritorniamo in nave rendendoci conto che per noi è stato un viaggio alle origini della civiltà; la storia e le tradizioni dell’Egitto e dei Faraoni; molti di quei tesori testimoniano l’arte di una grande civiltà.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :