Magazine Cultura

La mia generazione

Creato il 02 maggio 2010 da Pupidizuccaro

di Manuela Perrone

sventravano cappelli la notte davanti al mare
gettavano gli ami dai terrazzi per pescare parole
era una caccia grossa all’amicizia
era un’imboscata alla vecchiaia

me li ricordo i muscoli frementi e tesi
gli odori del gel e dei sudori
rossori al contatto con pelle nuova
le ragazze profumavano di phon

oh, i denti sempre in primo piano
(mica come ora)
i denti trofei di una battaglia vinta
perché non combattuta ancora
i denti delizia della lingua e marmo
criselefantino ripetuto a scuola – la vergogna
delle mani alzate con le risposte note. meraviglia
oggi quell’ansia di uguaglianza senza voglia
di mentire chiacchiere amori e distinzione

il doppiopetto avrebbe marciato a marzo
e scatenato quegli orribili chiarori:
di grazia, all’improvviso, un Arlecchino grigio
s’impadronì di loro scalzò i furori vinse allori

quale è stato il volo, dove è morto
quando han perso l’ossuta distrazione
chi ha sbagliato la conta delle more:
trenta candele da soffiare, mosche in mano

una metà sprecata del cammino
come una mezza mela marcia
e l’altra ancora da addentare
tra le braccia fioche di papà futuro.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Aguzzate la vista

    «Io come Saviano. Sono un recluso per quello che scrivo». M. Belpietro, titolo del Corsera di oggi, pag. 11La solidarietà e il rispetto per la vita di... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La vita la feste e bernstein.

    Che una persona che mi conosce bene sa benissimo quando. Perchè mi chiudo non parlo.Perchè faccio una cosa e me ne scordo 100. Perchè scrivo un post e ne... Leggere il seguito

    Da  Cielosopramilano
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La pastura

    pastura

    Da un po’ di giorni non faccio altro che leggere articoli sul cosiddetto “ritorno alla realtà” della narrativa italiana contemporanea. Leggere il seguito

    Da  Andreapomella
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La Signora dei libri

    Signora libri

    «Elvira Sellerio è morta. Aveva un nome immenso da pietra angolare, non da semplice e fallibile essere umano, anche se era – dicono – una donna umanissima,... Leggere il seguito

    Da  Pupidizuccaro
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La chiamano arte

    chiamano arte

    Immagine: flickr La chiamano arte, la chiamano fiesta única y excepcional. La corrida è solo tortura. Barcellona è la prima città spagnola continentale ch... Leggere il seguito

    Da  Bourbaki
    ATTUALITÀ, CULTURA, I NOSTRI AMICI ANIMALI, SOCIETÀ
  • La realtà

    realtà

    La copertina del time è forte.Ma è il racconto di una realtà.Il racconto di una donna trattata come schiava e dove il marito e il cognato le hanno affettato nas... Leggere il seguito

    Da  Cielosopramilano
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La politica rotta, la politica amata

    Io non sarò mai un politico, non potrò mai risolvermi a un impegno politico serio, di quelli di partito o di movimento (di corpo o di anima). E la ragione è... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ

Magazines