Magazine Viaggi

La partenza non fu delle migliori

Creato il 14 giugno 2012 da Bussola
I miei testimoni di nozze hanno regalato ad ottobre due cofanetti viaggio alla sottoscritta sposa e al suo prode consorte.
Dopo ben otto mesi dal matrimonio, i suddetti sposi hanno deciso che i tempi erano maturi per usare uno dei due cofanetti. Il secondo, destinato a viaggi fuori dal territorio nazionale, è stato procrastinato alla stagione autunnale; Praga sembrerebbe una meta papabile per quest’ultimo.
Lo scorso week-end, i nostri eroi trovandosi anche a cavallo del loro terzo anno di fidanzamento hanno deciso di portar le loro stanche e slavate membra verso quel paradiso d’oltremare che è Ischia.
I prodi partivano carichi di speranze e aspettative alla volta della lussureggiante isola, lasciandosi alle spalle la capitale così troppo caotica e carica di ricordi quanto più deprimenti possibili, poiché legati al tedio del lavoro nel periodo estivo.
Tutto sembrava andare bene sennonché Bussola in viaggio iniziò ad accusare qualche leggero problema intestinale, dovuto a qualche forma bislacca e sovversiva di influenza virale. Bussola vomitò la prima volta all’autogril nei pressi di Napoli, la seconda volta sul traghetto per Ischia, la terza volta nella stanza da albergo, ma qui anche una quarta, una quinta, una sesta, una ventesima, una centesima, un’ infinitesima volta.
Bussola passò il primo giorno in terra Ischitana in un rapporto intimo e lussurioso con il gabinetto della sua stanza d’albergo. Fab alle tre di notte, arso da una dilagante gelosia, decise di porre fine a questo nascente e incestuoso sentimento amoroso tra i due giovani amanti, e di trascinare sua moglie all’ospedale contro la sua stessa volontà.
I due eroi si presentarono alla porta d’ospedale nel cuore della notte, ma l’infermiere tardò qualche minuto a venir ad aprire la grande vetrata, forse perché data la tranquillità della giornata lavorativa ne aveva approfittato per schiacciare un pisolino. Bussola ritenne opportuno quindi richiamare l’attenzione dell’urgenza del suo caso vomitando così in quella silenziosa anticamera d’ospedale davanti agli occhi attoniti di tutti , in primis del malcapitato infermiere.
Bussola a malfatto compiuto si ritrovò lì costernata come fosse nuda davanti alla folla di un concerto di Madonna. Avrebbe tanto preferito che il Vesuvio eruttasse velocemente e nascondesse le prove della sua onta, magari risucchiando anche lei stessa in posti più tranquilli.
Ad ogni modo alle 4 della mattina gli eroi sono rientrati in albergo con 15 euro in meno una chiappa bucata, una fiala in corpo di plasil e una ricetta con degli integratori vitaminici in bella vista. L’insieme di tutte queste cose si rilevò comunque una combinazione azzeccata e il mattino seguente Bussola ritornò in formissima si presentò alla sala ristorante dell’albergo per colazione e buttò giù senza neanche deglutire l’intero buffet, un cameriere ischitano, e una donna delle pulizie polacca.La partenza non fu delle migliori

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La pizza giallo-blu

    pizza giallo-blu

    (BACK TO SWEDEN) Stavolta non è una metafora. E' una cosa reale. Una ricetta che ho trovato in una rivista di cucina, Mitt kök ("La mia cucina"), che ha... Leggere il seguito

    Da  Kata
    CUCINA, CURIOSITÀ, ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • La città anarchica

    Napoli è una città anarchica. Credo che questa sia la sua definizione migliore. E' una città dove non ci sono leggi e dove nessun potere è riconosciuto. Leggere il seguito

    Da  Andrea
    VIAGGI
  • La partenza.

    partenza.

    Immagine dal webOk ragazzi, capisco che ve l'ho già affettato troppo, ma è arrivato il giorno di lasciare questa valle di nebbie e di alberi coperti da uno... Leggere il seguito

    Da  Enricobo2
    CULTURA, VIAGGI
  • La strada verso casa

    Un battito di ciglia. Ecco che cos’è l’Erasmus. Un pugno di sabbia in un deserto chiamato vita.Sei mesi in cui mi sono dedicato del tempo e nulla più, in cui... Leggere il seguito

    Da  Lollo
    DIARIO PERSONALE, LIFESTYLE, TALENTI, VIAGGI
  • Aghmat: la capitale restaurata

    Aghmat: capitale restaurata

    Il progetto archeologico di Aghmat ha avuto inizio nel 2005, nel quadro di una convenzione tra l’Istituto Nazionale delle Scienze dell’Archeologia e del... Leggere il seguito

    Da  Paolo
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • La gabbia e la giungla

    gabbia giungla

    Alcuni mesi fa ho scritto un pezzo intitolato Resta fuori dalla gabbia. L'avete letto? Complimenti! Siete una delle quattro persone sulla terra che l'ha fatto.... Leggere il seguito

    Da  Pulfabio
    VIAGGI
  • flash 11: la naturaleza

    flash naturaleza

    Araucaria, Regiòn de Los Lagos, qui comincia lo straordinario sud cileno, dove " la naturaleza" si è veramente sbizzarrita. Vulcani dalle cime innevate che... Leggere il seguito

    Da  Sara
    VIAGGI

Magazine