Magazine Cultura

La solitaria terra dei ghiacci

Creato il 15 luglio 2011 da Marco4pres

Ovviamente è taciuta dai mass media la notizia di quello che è avvenuto in Islanda, ovvero, come la definisce questo articolo:

Un’esplosione democratica che terrorizza i poteri economici e le banche di tutto il mondo, che porta con se messaggi rivoluzionari: di democrazia diretta, autodeterminazione finanziaria, annullamento del sistema del debito. L’Islanda è il paese europeo meno popolato se si escludono i micro-stati, privo di esercito.

Un mio amico ha commentato che:

in realtà è un po’ una scusa per non pagare il debito pubblico. E ci sta che il popolo non paghi per le palesi puttanate dei governanti, ma quale credibilità può avere un Paese in cui il debito pubblico non venga onorato? Le basi stesse dell’economia e di un Paese nel mercato mondiale si basano su questo assunto.

La solitaria terra dei ghiacciIo ho risposto dicendo che la colpa dei governanti islandesi è stata quella di privatizzare le banche. I debiti insoluti che avevano, in gran parte con clienti stranieri, non erano pubblici ma esclusivamente loro. E anche meritati, a mio parere, vista la loro politica del profitto sfrenata, sprezzante e per nulla concernente i cittadini. È il sistema di banche (centrali) private ad essere sbagliatissimo, ed è legittimo e sacrosanto ribellarvisi. Alle persone costrette a pagare debiti privati altrui dubito freghi qualcosa della credibilità dello “stato” o delle leggi dell’economia.

Il FMI aveva preteso che a pagarli fossero i cittadini islandesi con un salasso di 15 anni, arrivando perfino alle minacce (economicamente parlando). Da quel che mi è dato di capire ora le banche sono nazionalizzate e con l’autodeterminazione finanziaria non c’è più il giogo perenne del debito da signoraggio.

Una bella alternativa a privatizzazioni, austerity e cazzinculo volute da BCE e FMI e ostentate come unica àncora di salvezza.

-m4p-



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La tovaglia

    tovaglia

    Le dicevano: - Bambina! che tu non lasci mai stesa, dalla sera alla mattina, ma porta dove l'hai presa, la tovaglia bianca, appena ch'è terminata la cena!... Leggere il seguito

    Da  Antonio
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La caciotta

    caciotta

    di Gianpiero Caldarella (l’articolo è già apparso qui) Sono belli i pastori. Hanno volti che sembrano resistere al tempo da secoli. Ricordano un passato che... Leggere il seguito

    Da  Pupidizuccaro
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La quadra

    quadra

    Prendo spunto da una riflessione di Alberto, riguardante uno spot di una nota casa automobilistica, per cercare di trovare la quadra sull'effettiva svolta... Leggere il seguito

    Da  Gians
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La Ricotta

    Ricotta

    a cura di Angela Molteni e Dale ZaccariaDedicato agli uomini di potere, in particolare a quelli che ci hanno asfissiato/affossato e ci asfissiano/affossano con... Leggere il seguito

    Da  Malacarne_nonconunlamento
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La Rinascente.

    Rinascente.

    Ok e cosi' l'Italia si e' venduta un altro pezzo della sua storia. Stavolta una societa' che risale al 1865 e il cui nome e' legata a persone importanti come... Leggere il seguito

    Da  Fabiofabbri
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La palla

    palla

    La palla rotolada oriente ad occidenterincorsa da piedidi bimbi giocosiche ridono dietro di lei. Chi l'ha inventatasi sarà ispiratoal mondo. Leggi tutto... Leggere il seguito

    Da  Fiaba
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI
  • La riapertura

    Polvere. Dappertutto, sul bancone, sulle sedie e sulla macchina del caffè, sui bicchieri. Polvere, forse sabbia incastrata nelle pagine del romanzo di King che... Leggere il seguito

    Da  Camphora
    CULTURA, LIBRI

Dossier Paperblog

Magazines