Magazine Cultura

"La Tempesta" tradotta da Eduardo torna alla Sapienza di Roma

Creato il 19 maggio 2014 da Laura Fioravanti
L'Università di Roma La Sapienza celebra Eduardo a trent'anni dalla sua scomparsa con un progetto dal titolo "Eduardo dopo Eduardo". Il primo appuntamento è fissato per mercoledì 28 maggio con un evento di particolare interesse, dedicato all'ultima fatica di Eduardo, la traduzione in napoletano del Seicento de "La Tempesta" di William Shakespeare.
Sarà l'occasione per ascoltare la registrazione della commedia shakespeariana recitata da Eduardo, interprete di tutti i personaggi maschili, affiancato da Emma Piro che prestò la voce al personaggio di Miranda e con le musiche di Antonio Sinagra. Esattamente trent'anni fa, nel maggio del 1984, pochi mesi prima della sua scomparsa, questa registrazione fu presentata proprio alla Sapienza di Roma, dove Eduardo aveva tenuto il suo corso di drammaturgia poco tempo prima.
Il programma della serata-spettacolo prevede la partecipazione di Luca De Filippo che oltre a leggere alcune poesie di suo padre, insieme a Ferruccio Marotti (all'epoca direttore del Teatro Ateneo) ed a Gianfranco Cabiddu (fonico e regista che partecipò alla realizzazione della registrazione) ripercorrerà la storia di questo "ultimo dono" di Eduardo, sua opera di congedo, come lo fu del resto anche per lo stesso Shakespeare. Saranno inoltre presenti l'attrice Isa Danieli che reciterà alcuni brani tratti dal poema teatrale "Ta-kai-ta" composto da Enzo Moscato in omaggio a Eduardo, l'anglista Rosy Colombo e Nicola De Blasi, linguista e docente dell'Università Federico II di Napoli. Conduttore dell'evento sarà Antonio Audino di Radio3.
Il progetto, curato da Antonella Ottai e Paola Quarenghi, proseguirà nel mese di ottobre con incontri nei quali saranno affrontati diversi aspetti dell'opera eduardiana, quali il rapporto con la tradizione e l'avanguardia, il rapporto con i media e le nuove tecnologie, l'impegno civile, la fortuna all'estero.
L'iniziativa è stata realizzata dall'Università di Roma in collaborazione con il Centro Teatro Ateneo, la Fondazione Eduardo De Filippo, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Rai Radio3 ed il Teatro di Roma. La serata-spettacolo, che ha per titolo "Orecchie per vedere", avrà luogo mercoledì 28 maggio alle ore 18 presso l'Aula Magna della Sapienza, in piazzale Aldo Moro, 5.
  • Scarica la locandina ed il programma



  • Per saperne di più
    Eduardo traduce Shakespeare
    Tempeste
    Eduardo e Shakespeare. Parole di voce e non d'inchiostro

    Potrebbero interessarti anche :

    Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

    Possono interessarti anche questi articoli :