Magazine Arte

LAPO SIMEONI “Il tasto ROSSO”

Creato il 02 aprile 2014 da Roberto Milani
LAPO SIMEONI  “Il tasto ROSSO”
LAPO SIMEONI
“Il tasto ROSSO”

Testo critico di Nicola Cecchelli
The Format – Contemporary Culture Gallery è lieta di presentare: “Il tasto ROSSO”, solo show di Lapo Simeoni a Milano a cura di Guido Cabib. Opening 3 Aprile 2014 ore 18.00 .
Lapo Simeoni è tra gli artisti italiani più effervescenti nel panorama europeo. Il suo lavoro si concentra sulla ricerca e nell'utilizzo di materiali spesso differenti tra loro, linguaggi che si intrecciano, uniti ad un innegabile talento pittorico.
La sua storia personale e la sua formazione si traducono nell'opera artistica in un mix di tradizione di scuola italiana, profondamente colta e un' attualissima lucida visione.
La luce del' Italia centrale ed il talento pittorico sono le fondamenta solide del lavoro spesso spiazzante di Lapo Simeoni.
In occasione della personale a Milano verrà presentata l'opera pittorica monumentale: “La battaglia di San Giovanni “ ed altre opere appartenenti al progetto BLACK OUT "THE ILLUSION OF THE PERFECT CENTURY", in cui l' artista indaga il rapporto fra arte, cultura, società ed i conflitti che ne derivano. Il progetto “Il tasto Rosso, concepito specificatamente per lo spazio della galleria, si articola lungo tutta la sala e ne riveste le pareti con 50 teli termici (Emergency Blanket), generando nel pubblico un senso tensione e fragilità.
LAPO SIMEONI 1979, Orbetello (GR), Italy, vive e lavora tra Berlino e Grosseto.
Si forma alla scuola Saint Martins di Londra, dove nel 2002 consegue il Diploma Foundation in Art and Design. Sin
dagli esordi, sperimenta una vasta gamma di mezzi espressivi, dalla pittura murale alla realizzazione di opere pittorico installative, vera e propria peculiarità del suo lavoro. Dimostra anche una profonda sensibilità per l’utilizzo di diversi materiali come alluminio, plexiglas, o materiali di recupero fino ad installazioni luminose. Simeoni delinea così le tematiche portanti della sua riflessione: gli effetti del consumismo globalizzato, trasformazioni, conflitti sociali, simboli e stereotipi della storia.
Nel 2008 vince il progetto internazionale MOVIN’ UP, organizzato dall’associazione Giovani Artisti Italiani, realizzando la prima doppia Personale in Beijing (Cina), curata da Filippo Salviati. Nel 2009 organizza e partecipa alla mostra 7 ITALIAN VISION a Basilea durante Art 40 Basel (Svizzera). Nel 2010 realizza la prima mostra personale a Roma, “Mind The Gap” curata da Francesca Franco presso la Galleria altri lavori in Corso.
Nel 2011 viene invitato in Germania alla mostra ARS APOCALIPSIS - KUNST UND KOLLAPS presso KUNSTVEREIN KREIS di GUTERSLOH, curato da Malte & Henning Boecker, con artisti internazionali o storici come Gerard Richter e Albert Durer.
Periodo:dal 3 Aprile al 26 Aprile 2014
Orari di apertura: dal martedi al venerdì ore 15 / 19 o su appuntamento
Indirizzo: Milano Via G.E.pestalozzi 10, intero 32.
Info: email: [email protected]ail.com

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :