Magazine Viaggi

Le attese fanno schifo

Creato il 28 gennaio 2011 da Andrea
Stasera è una di quelle in cui mi è difficile prendere sonno e addormentarmi. Sono nervoso, al di là del mio controllo. Il mio pensiero è confuso, lontano, vicinissimo eppure sfuggente. Mi sono anche complicato la vita da solo, bisogna ammetterlo, cercando un posto che non c'è. Ma nel complesso, sarebbe stato già tutto abbastanza difficile, per cui ho aggiunto un carico alla trave che non ha altra scelta che reggere, e adesso devo godermi una pressione combinata di cui farei volentieri a meno. Aspettare domani, con quello che porterà. E' sempre stata una cosa difficile per me. Vorrei poter risolvere sempre le cose subito, foss'anche quando non sono pronto a farlo al 100% o il da farsi non è maturo. I miei fallimenti sono forse dovuti anche a questo. Ad un tempismo che sulle cose che per me contano veramente non riesco a controllare. Ma in generale dormire e attendere gli eventi con la massima energia, non sono riuscito a farlo mai. Ricordo che all'università camminavo fino a sfinirmi per tutta la città l'ultimo giorno prima dell'esame. Lo facevo perchè nelle ultime ore avevo la consapevolezza di non riuscire a imparare niente di più di quello che non avessi assorbito prima. E la mia prima notte in Svizzera con l'attesa di una luce nuova, fu insonne. E le partenze, qualche ritorno, qualche conversazione molto desiderata, sono sempre fonte di un piccolo dolore. Odio le attese. E vorrei adesso che fosse già domani sera. Che tutto fosse passato. Che non avessi sullo stomaco quel peso che mi toglie il fiato pieno. Avere fiducia che tutto vada bene e si risolva, non mi aiuta. L'ostacolo lì davanti dovrò mettermelo alle spalle, e a parte la difficoltà di farlo, sarà costellato da una lunga e delirante attesa. E' un momento importante. Devo guardare negli occhi anche la paura, e sfuggo al suo sguardo. Nel non voler rimanere pietrificato dalla Medusa, non posso che sognare di tagliarle la testa con l'aiuto degli altri sensi, con il cuore. Il coraggio che proviene da lì, lo dovrò usare tutto, buttando via le scorie di altro per cui non serve spirito, ma solo volontà e un filo di fortuna. E ora è il caso di dormire. Sognando anche i mostri, ma con in mano saldo quello spirito che altre volte mi ha guidato lontano...

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • le crete pisane

    crete pisane

    Dopo-maneggio a casa di Giusy.Con gli amici del maneggio abbiamo comprato un po' di cose insieme e ci siamo ritrovati per cenare insieme a casa di Giusy, sulle... Leggere il seguito

    Da  Aureliocupelli
    VIAGGI
  • Quali sono le norme ?

    Le motociclette si fermano sempre di fronte alle auto quando c’e’ semaforo rosso, andando ben oltre la linea bianca. Perche’ cio’ viene permesso ? Leggere il seguito

    Da  Cekipa
    VIAGGI
  • google per le navi...

    google navi...

    google ormai ci ha abituato a sorprenderci sempre di più... ma questo per gli appassionati delle crociere è veramente unba cosa eccezzionale... Leggere il seguito

    Da  Interistamai
    VIAGGI
  • Ecco le foto ....

    Ecco foto ....

    Come promesso ecco le foto scattate durante la mia vacanza in Toscana, nei luoghi della saga di Twilight ... siccome le foto in tutto erano 279, ho deciso di... Leggere il seguito

    Da  Vampirieco
    VIAGGI
  • 425 - le galline ringraziano

    Da tempo cerco di comprare solo le uova di galline allevate all'aperto, e ultimamente mi sono data proprio la regola di non comprare altro tipo di uova. Leggere il seguito

    Da  Maricadg
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Le tombe di Palastreto

    Per chi avesse deciso di fare la deviazione dal Cammino di Pinocchio da noi consigliata, speriamo ormai che la voglia di nuove scoperte non si sia... Leggere il seguito

    Da  Filippocanali
    ITALIA, ITALIA CENTRALE, VIAGGI
  • "ristrutturare le carrette del mare"

    "ristrutturare carrette mare"

    dal titolo forse copite poco ma parlo del dibattito di annozero di ieri sera...di fatti un'operaio fincantieri la menta il problema delle "carrette" del mare... Leggere il seguito

    Da  Interistamai
    VIAGGI

Magazine