Magazine Diario personale

Le chiavi

Da Pinky06

Questo racconto ha partecipato  al concorso  indetto da La Stampa "Rivesti l'eroe"
Una mattina rientravo a casa dopo aver fatto la spesa. Tenevo George peppardil sacchetto appoggiato alla spalla sinistra mentre facevo scorrere le  chiavi tra le dita fino a  individuare quella che apriva il portone. La trovai quasi subito, dopo averla girata nella toppa un paio di volte feci ruotare il pomello ed entrai.

Erano le nove del mattino e la mia vicina di casa camminava avanti e indietro davanti all’ingresso del mio appartamento. Lei era naturalmente  sofisticata nel suo tubino nero in un tessuto morbido che su di lei scivolava  dolcemente, il collo era avvolto da una collana di perle, la testa coperta da un cappello ampio ornato di un nastro di seta chiaro, i piedi elevati da un paio di scarpe dal tacco sottile. Pensai che non riusciva ad essere fuori posto nemmeno  con quel abbigliamento da festa in società.

Appoggi

Audrey_Hepburn_Colazione_da_Tiffany
ava le labbra sulla stanghetta degli occhiali da sole e si guardava intorno come alla ricerca di qualcosa. Mi feci avanti.

-Buongiorno, aspetta me?-  lei mi guardò sorpresa e sbottò in un – Lei? No, in verità non aspetto nessuno.

Rimasi un po’ deluso ma non lo diedi a vedere.

-Signorina, dovrebbe spostarsi. Vorrei entrare nel mio appartamento.

-Il suo…ah, si il suo appartamento. Anche io vorrei entrare nel mio. Ma proprio non ricordo dove ho messo le chiavi. Ieri sera quando sono uscita le ho infilate nella borsetta come al solito però adesso non ci sono più.

Le sorrisi in un moto di comprensione.

- Sono cose che capitano vedrà che presto le ritroverà. Io sono Paul Varjak. - dissi stringendole la mano.

-Varjak? – mi fissò perplessa.

-Si, Paul Varjak - ripetei più lentamente - il suo nuovo vicino.

-Ah, si. Piacere, gli amici mi chiamano Holly – disse la donna mentre il suo volto si apriva in un sorriso.

Non potevo abbandonarla sul pianerottolo.

-Venga dentro, le preparò un caffé. E’ miracoloso nel far ritrovare le cose.

-Davvero? – fece lei seguendomi in casa.

(il racconto è ispirato a un brano di Colazione da Tiffany)


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Tirando le somme

    Come avrete notato ho finito il racconto. È stato difficile, non lo voglio nascondere. All'inizio mi è piaciuto riprenderlo, ma poi l'interesse è scemato e ho... Leggere il seguito

    Da  Whitemary
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, TALENTI
  • Le meraviglie sono gratis

    meraviglie sono gratis

    Mi piacerebbe davvero riuscire a vedere questa cometa...speriamo che il cielo sia limpido in modo tale da farci restare meravigliati alla vista di questo... Leggere il seguito

    Da  Brunaverdone
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Le dirimpettaie

    dirimpettaie

    Per sancire il mio ritorno nella blogosfera, ho scelto di parlarvi delle mie vicine di casa.Un bell'argomento, lo so.Da ormai un mese a questa parte sono a... Leggere il seguito

    Da  Eleely
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, TALENTI
  • ...Illustrata attraverso le parole.

    ...Illustrata attraverso parole.

    Torino, 15 febbraio 1927 – Gallarate, 31 agosto 2012La Parola. Già, con la maiuscola.La Parola come elemento attorno al quale ruota la vita, l'anima, la fede. Leggere il seguito

    Da  Sunwand
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Le Riflessioni di SIDDHARTA

    Riflessioni SIDDHARTA

    Le parole non colgono il significato segreto, tutto appare sempre un po’ diverso quando lo si esprime, un po’ falsato, un po’ sciocco, sì, e anche questo è... Leggere il seguito

    Da  Silvy56
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Le novità di PaolaP ^_^

    novità PaolaP

    Ciao ragazze..oggi vi voglio mostrare in anteprima le novità di PaolaP che saranno presentate alla fiera dell'Intercharm a Milano (dal 6 al 8 Ottobre... Leggere il seguito

    Da  Fiorellina84
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Le macerie dei movimenti

    Tutti i movimenti degli ultimi anni, dai girotondi al movimento viola, hanno nettamente rifiutato qualunque forma di organizzazione. Leggere il seguito

    Da  Antonio
    CULTURA, DIARIO PERSONALE, TALENTI