Magazine Cucina

Le conserve in 10 punti

Da Lacucinadiasi @AltiniAnnalisa

Fine agosto…tempo di conserve, marmellate e preparazioni  che gusteremo al calduccio delle nostre case nel prossimo inverno! Ecco di seguito alcune regole di base per procedere correttamente alla conservazione casalinga! Buona giornata!

p.s. se volete assaggiare i ” miei  ”pomodori essiccati aromatici trovate la ricetta qui !Se preferite i fagiolini al basilico la ricetta è qui!

1) Utilizzare soltanto ortaggi in perfette condizioni, meglio se non troppo maturi.

2) Curare lavaggio e mondatura molto bene. Le verdure, in  attesa di venire lavorate, possono essere lasciate in acqua acidulata con limone o aceto.

3) Lavare e sterilizzare in precedenza  i vasi prima di riempirli.

4) Scottare sempre il prodotto in bagno acido, tranne nei piatti pronti che prevedono la cottura degli ingredienti.

5) Sottoporre a sterlizzazione le conserve, qualunque sia il liquido  di riempimento( olio, aceto, liquido di cottura o salamoie).

6) Subito dopo il raffreddamento, controllare  l’ integrità della chiusura. I tappi a capsula devono presentarsi appena concavi per la formazione di vuoto all’interno del vaso.

7) Riporre le conserve in un ambiente fresco e al riparo dalla luce.

8)  Consumare i prodotti presto, in media dopo un paio di mesi, in modo che un’eventuale alterazione abbia il tempo di manifestarsi.

9) Evitare il consumo se il coperchio appare bombato per la presenza di gas interni, o se si notano macchie e colorazioni anomale.

10) Consumare la conserva aperta in tempi rapidi, tenendola comunque in frigorifero. Vanno esauriti in pochi giorni ( 2- 3 massimo) i piatti pronti conservati nel loro liquido di cottura: durano di più  conserve sott’olio e sott’aceto, rabboccando il liquido. In nessun caso reintrodurre nei vasi le conserve servite e non consumate.

LE CONSERVE IN 10 PUNTI


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines