Magazine Società

Le figurine salveranno il mondo

Creato il 19 giugno 2015 da Paz83

Stamattina molto presto sono andato in edicola. C’erano due bambini, avranno avuto quattro o cinque anni, e c’erano anche le loro mamme. Una indossava l’hijab a coprirle i capelli, l’altra no. Ho visto che stavano disquisendo su una rivista di cucina tenuta in mano dalla donna italiana. Intanto appartati, in un angolo dell’edicola guardinghi e con fare misterioso i piccoli armeggiavano con due pliconi di figurine consumate e impataccate, come solo le figurine dopo che sono rimaste per giorni tra le telluriche mani di un quinquenne. Trappolavano, confabulavano, ridacchiavano. Siccome c’era fila, manco fossimo in coda per entrare sulla brennero, mi son affiancato ai due curioso di capire che figurine fossero (i cazzi miei mai), ma mi hanno sopreso iniziando a fissarmi con gli occhi di chi ti accusa di aver svelato un diabolico piano tenuto nascosto fino a quel momento. Il più piccolo, carnagione olivastra, capelli ricci che nessun pettine dominerà mai e occhi così neri che parevano petrolio, con gesto fulmineo si è stretto le braccia al corpo celando il mistero (e le figurine). L’altro ha ficcato in tasca il mazzetto. Poi mi hanno guardato, uno dei due mi ha detto: ma tu sei troppo grande per queste cose. Forse pensavano gliele volessi prendere, chi lo sa.

La mamma di riccioli neri ha poi urlato qualcosa, in una lingua a me ovviamente sconosciuta. Anche l’altra mamma ha esclamato: Dai su, andiamo che è tardi!

Ho provato a gettare uno sguardo ancora, l’ultimo, per cercare di intercettare il soggetto delle figurine, ma i due in un gesto frenetico si son stretti il bottino ancor di più nascondendolo e si sono avviati all’uscita prendendosi per mano e ridendo. Dietro di loro le prime pagine: parlavano di nuovi e più alti muri in Europa, migranti e profughi senza pace e senza terra, stragi razziste, sproloqui populisti, stati in fallimento, povertà ed encicliche ecologiste per salvare l’ambiente e l’anima dal disastro.

Ho sperato intimamente che quelle figurine possano aiutare a costruire un mondo migliore.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Le volevano morte

    volevano morte

    2 ragazze, alla giovanissima età (più o meno) di venti anni, decidono di andare in Siria a fare del volontariato. Commettono errori gravi (ad esempio non aver... Leggere il seguito

    Da  Andrea86
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Iniziano le operazioni di voto per le presidenziali in Zambia

    Iniziano operazioni voto presidenziali Zambia

    Urne aperte fino alle sei del pomeriggio in Zambia per eleggere il presidente dopo l’improvvisa scomparsa, in ottobre, del capo di Stato Michael Sata. Gli avent... Leggere il seguito

    Da  Marianna06
    AFRICA, SOCIETÀ, SOLIDARIETÀ
  • Le nuove guerre globali

    nuove guerre globali

    Per gentile concessione della Casa Editrice Kappa Vu, pubblichiamo un articolo di Gregorio Piccin, tratto dal libro “Se dici guerra” (2014)VENT’ANNI DI... Leggere il seguito

    Da  Casarrubea
    CULTURA, SOCIETÀ, STORIA E FILOSOFIA
  • Scopri le differenze

    Scopri differenze

    La prima notizia è del 31 ottobre 1928, la seconda notizia è del 26 gennaio 2015, ieri! Ringrazio ElfoBruno per averle messe insieme. Leggere il seguito

    Da  Antonio
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Lavoro, permangono le insicurezze

    Analizzando le serie storiche dell’Istat si osserva come, rispetto ad un anno prima, il tasso di disoccupazione sia aumentato a dicembre 2014 dello 0,3%,... Leggere il seguito

    Da  Fabio1983
    SOCIETÀ
  • Le cose morte

    cose morte

    Le nuove relazioni sociali non possono essere create dalle nuove tecnologie - Intervista di IHU On-Line a Robert Kurz, del 24 ottobre 2005 - IHU On-Line: Come... Leggere il seguito

    Da  Francosenia
    CULTURA, OPINIONI, SOCIETÀ
  • Amore tra le rovine

    Amore rovine

    Anna Lombroso per il SimplicissimusHo troppo rispetto per gli affezionati lettori di questo blog  per cedere alla tentazione di fare copia incolla con uno dei... Leggere il seguito

    Da  Albertocapece
    POLITICA, SOCIETÀ

Magazine