Magazine Architettura e Design

Le lampade di Freyja Sewell

Creato il 14 novembre 2013 da Apeiron
Le lampade di Freyja Sewell
La designer Freyja Sewell, con studio a Londra, ha realizzato tre bellissime lampade, tanto semplici quanto d'impatto, dove il colore e la luce sono al centro del processo creativo. La prima creazione si chiama HUSH SHADE e nasce dagli scarti del feltro utilizzato dalla designer per una seduta, qui il bulbo della lampadina viene parzialmente coperto dal tessuto che permette di indirizzare e modulare la luce. Il rosso del filo elettrico di collegamento è poi ripreso dalla cucitura che chiude la forma della lampada. Il feltro viene utilizzato anche per HAVEN la seconda lampada, questa utilizza lo stesso linguaggio stilistico della precedente ma è pensata per un punto luce centrale, sopra un tavolo ad esempio.  La terza ed ultima lampada è la DITTO, questa è composta da uno specchio ramato, un specchio unidirezionale, la lampadina ed un asta di legno. Il bulbo della lampadina, Sewell ha sempre utilizzato le bellissime lampadine Plumen, viene riflesso dalle doppie superfici specchianti andando così a moltiplicare la sorgente luminosa. L'asta di legno permette di decidere se ottenere una lampada da tavolo o una pendente.
Le lampade di Freyja Sewell
Le lampade di Freyja Sewell
Le lampade di Freyja Sewell
Le lampade di Freyja Sewell
Le lampade di Freyja Sewell
Le lampade di Freyja Sewell


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Le passé

    La cosa a cui la critica è più abituata è la nostalgia per il cinema classico, la precisione della scrittura e della messinscena. Leggere il seguito

    Da  Robomana
    CULTURA
  • Le “Chiangimorti”

    “Chiangimorti”

    22 maggio 2013 di Vincenzo D'Aurelio La prefica Si nu’ chiangimorti! E’ questa l’espressione tipica nel Salento che si usa, riprendendo la figura di quelle donn... Leggere il seguito

    Da  Cultura Salentina
    CULTURA
  • Le ricamatrici

    ricamatrici

    (Pubblicato su Blu Agorà Caffè il 19 ottobre 2005) La scelta difficile di una diciassettenne rimasta incinta in seguito a un rapporto casuale: partorire in... Leggere il seguito

    Da  Pim
    CULTURA
  • Le Iene

    Iene

    Il film di oggi è Le Iene. Seconda pellicola di Tarantino presente nella mia collezione. E' datato 1992, l'ho visto per la prima volta a Roma, sotto la Naja, e... Leggere il seguito

    Da  Gloutchov
    CULTURA
  • Le Molte

    Molte

    Non si cerchi menelle poesie che scrivoson ben nascosta tra Le Molteche chiaman “me” e questa voce è solo ecodi canto – corale – di Antiche,memorie primariedi u... Leggere il seguito

    Da  Femina_versi
    POESIE, TALENTI
  • Le calze

    calze

    Leggere il seguito

    Da  Mauser
    CULTURA
  • Le passé

    passé

    Il passato è passato?L’acrobazia narrativa di Farhadi colpisce ancora. Dopo Una separazione, il regista iraniano si presenta a Cannes 66 con una pellicola che... Leggere il seguito

    Da  Ussy77
    CINEMA, CULTURA