Magazine Cultura

Le Luci Della Centrale Elettrica - Cara Catastrofe - Video Testo

Creato il 31 ottobre 2010 da Lesto82

 

 

 

 

le luci per_ora_noi_la_chiameremo_felicita.png

 

"Per Ora Noi La Chiameremo Felicità" è il titolo del secondo album de Le Luci Della Centrale Elettrica,ovvero il cantautore ferrarese Vasco Brondi, che uscirà il 9 novembre.Il singolo "Cara Catastrofe" anticipa l'uscita di un disco molto atteso,edito dall'indipendente La Tempesta, che si porta dietro il fardello di un'esordio molto apprezzato.Mi piace molto il contrasto tra la semplicità ed eloquenza della frase ripetuta "che ci fregano sempre" e l'apparente non-sense di tutto il resto.Il disagio personale/sociale ai giorni nostri è al centro delle sue attenzioni(e dei testi),non come la parte strumentale che forse è un po trascurata ma ci sarà tempo per migliorare anche su questo aspetto.

 

VIDEO

 

 

 

TESTO

 

sventoleremo le nostre radiografie per non fraintenderci
ci disegneremo addosso dei giubotti antiproiettile
costruiremo dei monumenti assurdi per i nostri amici scomparsi


e vieni a vedere l'avanzata dei deserti, tutte le sere a bere
per struccarti useranno delle nuvole cariche di piogge
vedrai che scopriremo delle altre americhe io e te
che licenzieranno altra gente dal call center
che ci fregano sempre (x4)


cara catastrofe le impronte digitali
e di notte le pattuglie che inseguono le falene
le comete come te..


per le lettere d'amore scritte al computer
che poi ci metteremo a tremare come la California amore
nelle nostre camere separate,a inchiodare le stelle
a dichiarare guerre, a scrivere sui muri che mi pensi raramente
che ci fregano sempre (x4)


e per struccarti useranno delle nuvole cariche di piogge
adesso che sei forte,che se piangi ti si arrugginiscono le guance
e per struccarti useranno delle nuvole cariche di piogge
adesso che sei forte,che se piangi ti si arrugginiscono le guance
si arrugginiscono le guance (x4)
si arrugginiscono (x2)

 

 

Voto 7/10

 

 

NEWS 4 YOU

LO SPELEOLOGO

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :