Magazine Cultura

Le mie canzoni preferite – 100/91

Creato il 30 agosto 2014 da Cannibal Kid
Condividi
Come forse due o tre lettori avranno notato, io sono un grande fan delle Top 10. A volte però nemmeno queste bastano e così adesso è ora di tirare fuori una Top 100. Viva la megalomania! Ho infatti deciso di stilare una classifica delle mie canzoni preferite di tutti i tempi e dieci soli titoli sarebbero risultati troppo, davvero troooppo pochi e allora: vai di Top 100. CENTO! CENTO! CENTO!
Premessa: in questo elenco sono presenti brani appartenenti a varie epoche temporali e a differenti generi musicali. Non necessariamente i pezzi con cui sono cresciuto, ma quelli che mi piacciono di più in questo momento. Se la facessi tra un anno, o anche solo tra qualche mese, ci potrebbero essere molte differenze. Ora come ora le mie Top 100 songs sono queste. Unica regola: lo stesso artista/gruppo non può essere presente con più di un unico brano. Cosa che significa 100 canzoni per 100 artisti/band differenti. Senza perdere ulteriore tempo, via alla classifica con le posizioni dalla 100 alla 91.

LE MIE CANZONI PREFERITE – 100/91

"Hey, sto parlando con te... la smetti di ascoltare le canzoni cannibali?"

LE MIE CANZONI PREFERITE – 100/91

"Scusami, ma non ce la faccio. Sono troppo belle!"
"Pazienza, allora vorrà dire che non te la darò..."

LE MIE CANZONI PREFERITE – 100/91

"Hey no, aspetta. Ora hai la mia più completa attenzione."


100. Ronettes “Be My Baby” Pura goduria retrò. Scritta da Phil Spector, Jeff Barry ed Ellie Greenwich. Cantano... le Ronettes!

99. Patti Smith “Summer Cannibals” Adesso è estate, anche se sembra di stare in pieno autunno inverno. Io sono un cannibale. Quale canzone allora migliore di questa?

98. Dead Prez “Hip Hop” Fin dal titolo, l'inno hip-hop supremo.

97. Lana Del Rey “Video Games” Pensavate davvero di assistere a una classifica di Pensieri Cannibali priva della magnifica Lana Del Rey? Illusi.

96. Baustelle “Charlie fa surf” Io non voglio crescere, andate a farvi fottere.

95. Clash “Charlie Don’t Surf” Secondo i Baustelle Charlie fa surf. Secondo i Clash no. Ma insomma, mettetevi d'accordo!

94. M83 “Midnight City” Se gli alieni arrivassero sulla Terra, credo adorerebbero questa canzone. Come faccio a saperlo?
Io, che su questa Terra mi sento un alieno, la adoro.

93. Pixies “Monkey Gone to Heaven” Questo pezzo dal testo alquanto criptico - credo che manco Terry Gilliam e David Lynch insieme riuscirebbero a trovargli un senso - ha rappresentato il mio primo impatto con la musica alternative-rock dei Pixies. Prima ancora di sentire l'altrettanto epocale "Where Is My Mind?" alla fine di Fight Club. E il mondo, il mio mondo almeno, non è mai più stato lo stesso.

92. Rage Against the Machine “Bulls on Parade” Un pezzo devastante dal primo all'ultimo istante.

91. Lenny Kravitz “It Ain’t Over ‘til It’s Over” Non è finita, finché non è finita. E questa classifica non è soltanto che all'inizio. Appuntamento nei prossimi giorni con il resto della top 100...

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog