Magazine Libri

Le mie ultime letture

Creato il 02 maggio 2015 da Weirde
image

Titolo: The Australian

Autore: Lesley Young

Inedito in italiano

Serie: secondo libro della Crime royalty romance, ma ogni libro ha protagonisti diversi e solo molto lontanamente collegati, perciò non è necessario aver letto tutta la serie per capirli

Trama: Charlie non ha avuto una vita facile nonostante abbia un'intelligenza fuori dal comune, infatti ha dovuto prendersi cura della madre drogata fino alla sua improvvisa morte per overdose. Alla deriva dopo questa perdita, e incapace di affrontare i propri sentimenti, poiché totalmente incapace di relazionarsi con gli altri emotivamente, quasi come una persona autistica, prende la prima decisione impulsiva della sua vita: trasferirsi in Australia, dove è ambientato il film preferito da sua madre. Qui tenta di farsi una nuova vita e cercando lavoro si ritrova a colloquio con Jace Knight proprietario di diversi alberghi e in cerca di un'assistente personale. Cosa fareste se un'aspirante impiegata vi dicesse con perfetto candore e serietà del tutto all'improvviso durante un colloquio di lavoro che non ha certo sfiorato l'argomento che non crede che il coito tra datore di lavoro e impiegato sia opportuno o appropriato? Vi arrabbiereste? Bè Jace decide invece di assumere Charlie e da lì il caos ha inizio…

La mia opinione: Allora iniziamo col dire che il libro è carino, ma contiene diverse ingenuità, specialmente a livello di trama. Visto l'argomento trattato la parte d'azione legata alle attività illegali del protagonista poteva essere sfruttata molto meglio e approfondita, e anche il finale meritava uno sforzo in più, poiché purtroppo risulta molto affrettato e lascia il lettore deluso dalla sua brevità, perché vorrebbe sapere molto di più su cosa accadrà poi ai protagonisti e ai loro amici. Detto questo però il libro mi è piaciuto, e si regge tutto sulla protagonista femminile che ha un cervello fuori dal comune, è super intelligente, ma totalmente incapace di rapporti sociali normali. Mi ha ricordato molto Sheldon di Big Bang theory, sul serio. Non sa mentire, non sa decifrare i sentimenti delle altre persone, non sopporta i discorsi inutili, insomma la sua mente funziona in modo strano e perciò rende interessante la storia semplicemente facendola vedere al lettore attraverso i suoi occhi. Anche il protagonista maschile non è male, fa la sua parte, ma rimane più in ombra e meno spiegato al lettore. E alcune scene di sesso sono un poco gratuite, io un paio le avrei tolte, ma comunque sono scritte bene. Lo stile di scrittura è molto buono, scorrevole e piacevole. Lo consiglio come libro se vi piacciono le protagonista super intelligenti e antisociali un poco imbranate. Alcune scene sono da scompisciarsi dal ridere , sul serio! Questo libro unisce temi seri e pesanti, ad una giusta ironia, divertimento e anche azione. 


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog