Magazine Consigli Utili

Le Tate

Da Simonilla @simonilla23
Le TateUn testo che nasce da una ricerca interiore, da un flusso di memorie e che vive di essenzialità. Sulla scena tre sedie, tre disegni stilizzati di alberi genealogici e nient’altro che la recitazione di tre attrici per raccontare piccoli frammenti di vita di tre nonne, tre bambine, tre madri ma soprattutto tre tate, figure fondamentali dell’infanzia di una certa generazione. Un lasso di tempo che va dal 1930 ad oggi, fra risate, giochi magici, pianti e dolci malinconie.
 

“Tempo fa - spiega Alessandra Pinelli - mi capitò di leggere il diario scritto in gioventù dalla mia nonna materna e ne fui molto impressionata. Era lo scorcio interessante di un’epoca ma quello che mi colpì in modo particolare fu la descrizione dei miei parenti, soprattutto di mia madre, da bambini". 
La lettura di questo diario la fece riflettere sull’intricata tessitura di relazioni umane che legano i membri di ogni famiglia "e che, - prosegue Alessandra Pinelli - in qualche modo, possono modellare le generazioni future. Rimuginando fra passato e presente, fra presenze amorose ma anche ingombranti, o gelide assenze, mi resi conto di quanto fondamentali fossero state, per alcuni di noi, le Tate, ovvero quelle persone che avevano dedicato, a volte con generosità disarmante, la loro vita a noi bambini.
Questo spettacolo nasce come un gioco e per un lungo periodo, complici le mie amiche attrici, lo abbiamo provato fra noi con l’unico scopo di curiosare fra le pieghe dell’animo umano. Ho cercato ispirazione dai ricordi delle vere nonne e tate di ognuna di noi, ripercorrendo i nostri pieni e i nostri vuoti fino a trovare una forma drammaturgica. Un testo che nasce da una ricerca interiore, da un flusso di memorie e che vive di essenzialità.


dal 1 al 13 aprile 2014 Teatro dei Conciatori
Contemporary Urban Theatre
Via dei conciatori, 5 – 00154 Roma

LE TATE
testo e regia di Alessandra Panelli
con 
Barbara Porta, Sofia Diaz, 

Maria Roveran, Costanza Castracane
 

Biglietti: 
intero 18 euro
ridotto 15 euro
+ 2 euro (tessera associativa) 
Riduzioni per:
studenti universitari
over 65
lettori di Saltinaria.it e Teatro Italiano.
 

Orario: 
martedì, mercoledì venerdì e sabato ore 21,00
giovedì e domenica  ore 18,00
Info:
Tel. 06.45448982 – 06.45470031[email protected]

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Olympia Le-Tan e le Borse Libro

    Olympia Le-Tan Borse Libro

    Oramai lo sapete che amo le cose particolari. Oggi vorrei parlarvi di un ragazza, Olympia Le-Tan, molte di voi magari non la conoscono The post Olympia Le-Tan... Leggere il seguito

    Da  Marika
    LIFESTYLE
  • Le correzioni

    Un po’ in ritardo, ho capito per quale ragione si dica “riscrittura”. Perché è un termine “bello”, ma quello giusto sarebbe “correzione”, e questo invece è... Leggere il seguito

    Da  Marcofre
    CULTURA, EDITORIA E STAMPA, TALENTI
  • Le Maquillage

    Maquillage

    Una bella mano di verniceUn fondo tinta per apparireUn bioparco sulla vecchia discaricaUn cane per il contatto con la naturaIl prefisso eco per ammorbidireUna... Leggere il seguito

    Da  Mark
    CULTURA, TALENTI
  • Le Emme - Gli uomini preferiscono le befane

    Emme uomini preferiscono befane

    E tu che befana sei???? Una raccolta di racconti divertenti per scoprire la befana che c'è in te... Titolo: Gli uomini preferiscono le befaneAutore: AA.VV. Leggere il seguito

    Da  Tuttosuilibri
    CULTURA, LIBRI
  • “Le Sonnet”

    Sonnet”

    Guglielmo collaborava da anni con l’editore Fiorillo, per integrare le sue magre entrate di scrittore. Dirigeva una rivista e una collana di poesia... Leggere il seguito

    Da  Federbernardini53
    CULTURA
  • Tate Modern: museo e opera d’arte

    Tate Modern: museo opera d’arte

    Alla fine, anche la vita e’ un continuo via vai… Questo ho pensato scattando questa foto. Uno scorcio dalle scale mobili del museo d’arte moderna e contemporane... Leggere il seguito

    Da  Chiosaluxemburg
    FOTOGRAFIA, LIFESTYLE, VIAGGI
  • Le Bœuf sur le toit

    Bœuf toit

    Nel 1919 , al suo ritorno dal Brasile, dove era rimasto impressionato dalla canzone popolare O Boi no Telhado, il compositore Darius Milhaud forma Montmartre,... Leggere il seguito

    Da  Eneadiomede
    CULTURA