Magazine Informazione regionale

Le vacanze di Pasqua in Sardegna

Creato il 02 aprile 2015 da Yellowflate @yellowflate

7_88_20071002112146Anche le vacanze di Pasqua sono diventate un momento per staccare la spina dalla quotidianità è fare un viaggio, o anche una gita fuoriporta. Si tratta di un trend che si registra soprattutto negli ultimi anni e che vede tra le mete più gettonate in assoluto la Sardegna. Durante il periodo pasquale, infatti, l’aria inizia a diventare mite e l’isola incomincia a prepararsi alla stagione estiva, durante la quale, da qualche anno a questa parte, si registra il boom di presenze.

Le vacanze di Pasqua in Sardegna, quindi, sono molto quotate e il perché è facilmente intuibile. L’isola, infatti, è facilmente raggiungibile sia via mare che via aerea, dato che moltissime compagnie low cost garantiscono la tratta da quasi tutti i principali aeroporti italiani. Inoltre, l’affitto casa per vacanze in Sardegna diventa sempre più conveniente, dato che ci sono delle soluzioni alloggiative per tutte le esigenze e, cosa molto più importante, per tutte le tasche. Pertanto, quindi, organizzare una vacanza in Sardegna è non solo piacevole, ma anche abbastanza conveniente, se ci si muove nei modi e nei tempi giusti.

In Sardegna il periodo pasquale è molto sentito e lo dimostrano i vari riti, le processioni e le rappresentazioni che prendono vita nei vari angoli dell’isola. Del resto, il territorio si presta molto bene per la rappresentazione della Passione di Cristo e questo rende il tutto più reale e suggestivo. Tanto i turisti quanto la gente del posto possono godere di uno spettacolo toccante, che rievoca in maniera precisa quelli che furono gli avvenimenti di oltre 2000 anni fa e questo suscita delle emozioni che si dimenticano difficilmente.

Uno degli eventi imperdibili è la Settimana Santa a Cagliari, dove si possono riscoprire antiche tradizioni di origine spagnola, che interessano tutta la città e le varie confraternite della stessa. La Settimana Santa inizia con la processione dei Misteri, anche nota come is Misterius, che ha luogo il venerdì che precede la Domenica delle Palme. Questa processione prende vita grazie all’operato di una delle confraternite della città (quella del Santissimo Crocefisso) che porta in processione sette simulacri rappresentanti i Sacri Misteri, che vengono fatti entrare nelle sette chiese del centro storico della città, che saranno, poi, sette stazioni della Via Crucis. Il tutto, come da tradizione, viene accompagnato da canti e da moltissime persone che da sempre partecipano attivamente a questi riti. Durante tutta la Settimana Santa si alternano le processioni delle varie confraternite, fino ad arrivare alla Via Crucis e alla messa pasquale che celebra la Resurrezione.

Anche il resto dell’isola è interessato dalle medesime tradizioni che, come si nota, sono ancora molto forti e riescono a scuotere gli animi degli abitanti del posto e anche dei turisti, che si ritrovano dinanzi a degli spettacoli toccanti e molto emozionanti. Se volete trovare delle offerte per appartamenti o ville in Sardegna, da affittare settimanalmente per le vostre vacanze, vi consigliamo il sito di annunci Bakeca.it.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog