Magazine Società

Libia e Siria: un tragico esperimento

Creato il 28 aprile 2011 da Paopasc @questdecisione
Libia e Siria: un tragico esperimentoPer una triste casualità della storia ci troviamo contemporaneamente di fronte a due situazioni uguali nei confronti delle  quali si sono adottate due soluzioni diverse: intervento armato in Libia, intervento diplomatico in Siria.Forse, dall'esito delle due situazioni, certo non paragonabili al cento per cento, si potrà verificare quale delle due strategie, quelle che genericamente potremmo definire pacifista e guerrafondaia, è la migliore.In Libia, una risoluzione dell'Onu permette l'intervento armato, seppure momentaneamente solo con bombardamenti e non con truppe di terra, per impedire il massacro dei civili. In seguito però, è stata espressa la convinzione di inviare anche istruttori militari, anche a causa delle pressioni attuate dai ribelli, derogando in parte a quanto stabiliva la risoluzione. Le vite dei rivoltosi sarebbero state in pericolo così come minacciato da Gheddafi? Quella minaccia si è esaurita? Oppure, grazie all'intervento armato, le posizioni si sono inasprite? Non è facile giudicare. Quello che è sicuro, per ora, è che il conflitto non si prevede di breve durata.
Libia e Siria: un tragico esperimentoLa tragica casualità ci mette di fronte uno scenario simile in tutto il Medio oriente. Anche la Siria è interessata dai fenomeni di ribellione ai governi autoritari e la gente, sull'onda che ha attraversato tutto il Maghreb, è scesa in piazza per protestare. Pure qui la risposta (senza minacce) del governo è stata molto dura: la polizia ha iniziato a sparare sulla folla disarmata, sui civili inermi. In questo caso però nessuna risoluzione è stata presa dal Consiglio di Sicurezza dell'Onu. Le spiegazioni possono essere molteplici: aprire due fronti di conflitto sarebbe oneroso per l'occidente, la Siria è un baluardo musulmano in quella zona e la Lega araba mal vedrebbe un intervento diretto. E così, volenti o nolenti, in questa occasione sono accontentati i pacifisti: la guerra è  guerra, le bombe, checchè se ne dica, non sono intelligenti ma stupide, e i morti non hanno etichette e quindi se, in una situazione conflittuale come quella che c'è in questi paesi, non si interviene con le bombe, è meglio.Ma è veramente meglio?Qui, come in Libia, non è facile conoscere il numero delle vittime. In più, la stampa estera non è ammessa e quella interna è controllata. Le uniche fonti di informazione sono spesso riprese filmate fatte con i videotelefoni, o le notizie trasmesse dagli insorti attraverso quella parte di rete non controllata. Quale sarà la portata della cosiddetta moral suasion? Quale effetto avranno eventuali pressioni o embarghi? Meglio ancora sarebbe non solo congelare i patrimoni di questi governanti sparsi in giro per il mondo, ma addirittura multarli, sanzionarli per il loro comportamento inaccettabile. E comunque, riusciranno queste strategie alternative ad ottenere qualche risultato? E il bombardamento, parallelamente, caccerà il dittatore oppure peggiorerà le cose?Abbiamo in corso un tragico esperimento.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Giù le mani dalla Libia!

    mani dalla Libia!

    In Libia, più che una guerra per il pane, è in atto una guerra civile. Lo scontro non nasce, come negli altri paesi del Maghreb e arabi, per motivazioni... Leggere il seguito

    Da  Gctorino
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Libia: il resto della storia

    Libia: resto della storia

    di Tony Carlucci23 Febbraio 2011traduzione: http://nwo-truthresearch.blogspot.comL'opposizione libica gestisce letteralmente le proteste da WashingtonSiete... Leggere il seguito

    Da  Nwotruthresearch
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • La guerra in Libia

    No fly zone o si fly zone?Intervento umanitario, o intervento militare (nonostante i no della Cina e della Russia)?E l'Italia che farà? Può anche essere vero ch... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SOCIETÀ
  • Libia: catturati tre militari olandesi

    Il colonnello Gheddafi informa che oggi ha catturato tre militari olandesi che sono giunti in Libia con un elicottero che era atterrato senza autorizzazioni. Leggere il seguito

    Da  Giancarlo
    SOCIETÀ
  • No all’intervento imperialista in Libia

    all’intervento imperialista Libia

    Il World Socialist Web Site si oppone categoricamente a qualsiasi intervento militare in Libia. La spinta verso la guerra, a cui giovedi è stato dato il via... Leggere il seguito

    Da  Coriintempesta
    ATTUALITÀ, POLITICA, POLITICA INTERNAZIONALE, SOCIETÀ
  • Libia: dilemma di un pacifista

    Libia: dilemma pacifista

    Vista sul divano di casa la guerra di Libia e' una cosa desolante per come ne parla la tv di stato e quella parastatale (Rai e Mediaset) tra Ballando con le... Leggere il seguito

    Da  Marcotoresini
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Libia, sequestrato rimorchiatore italiano

    Tripoli: l'equipaggio composto da 8 connazionali, un ucraino e 2 indiani trattenuto nel porto da uomini armatiL'equipaggio di un rimorchiatore italiano, un... Leggere il seguito

    Da  Giancarlo
    SOCIETÀ