Magazine Economia

Limita i rialzi sul finale JP Morgan al massimo storico, ...

Da Pukos
Limita i rialzi sul finale JP Morgan al massimo storico, ...

Limita i rialzi sul finale

JP Morgan al massimo storico, bene anche Merck e Unitedhealth. In calo McDonald’s, Microsoft e Chevron. Sul Nasdaq bene Cognizant dopo i conti.

Dopo i primi minuti di contrattazione qualcuno aveva pensato che sarebbe stata una grande giornata per Wall Street, ed invece dopo una trentina di minuti avevamo già visto il massimo di giornata, gli indici americani hanno vissuto una giornata totalmente in territorio positivo, ma col passare delle ore i guadagni si sono ridimensionati.

In giornata è stato comunicato un solo dato macro rilevante, ed è risultato positivo, gli ordinativi all’industria sono saliti del 2,1% come nelle attese.

Si è leggermente rafforzato il dollaro tornato sotto quota 1,115 nei confronti dell’euro, ma probabilmente Wall Street attende con una certa apprensione i dati sul mercato del lavoro che saranno annunciati in settimana e che potrebbero influenzare la decisione sui tassi che la Fed dovrà prendere.

Qualche vendita in più si è vista sul Nasdaq che molti dicono sia il listino un po’ più “gonfiato”, e, di conseguenza, quello destinato a subire lo storno più pesante qualora il mercato dovesse invertire il trend, ovviamente non ci resta che stare a vedere.

Per quanto riguarda le trimestrali da segnalare quella di Cognizant assolutamente premiata dal mercato, bene anche la Berkshire Hathaway di Warren Buffet, buoni risultati infine per Comcast anche se gli investitori hanno risposto un po’ freddamente.

Da segnalare infine l’annuncio del nuovo Ceo per Cisco Systems, sarà Chuck Robbins, un cambiamento epocale visto che John Chambers ha svolto quel ruolo per vent’anni, rimane comunque in azienda essendo stato nominato Presidente del Consiglio di Amministrazione.

Dow Jones (+0,26%) miglior titolo di giornata e record storico per JP Morgan (+1,75%), sale ancora Merck (+1,30%) e si riprende anche Unitedhealth (+1,20%)

Finisce male McDonald’s (-1,70%) il cui piano di riassetto non ha incontrato il favore del mercato. Deve trovare un livello di equilibrio Microsoft (-0,84%) e scende per la terza seduta di fila Chevron (-0,66%).

S&P500 (+0,29%) è ancora un bancario a svettare, Bank of America (+2,05%) che termina in controtendenza sul massimo di seduta, quinto rialzo consecutivo per Exelon (+2,02%) quindi, come anticipato, Berkshire Hathaway (+1,95%)

Scende Monsanto (-2,13%) dopo l’exploit della vigilia, deve rifiatare Freeport McMoran (-1,14%) quindi Conocophillips (-0,62%).

Nasdaq (+0,23%) vola Cognizant (+6,15%) anche se chiude nei pressi del minimo di giornata, cerca di riprendersi Wynn Resorts (+3,97%) e sale ancora Henry Schein (+2,32%)

Torna a scendere pesantemente Keurig Green Mountain (-3,96%), quinto ribasso di fila per Vimpelcom (-1,84%) e qualche presa di profitto per Altera (-1,62%).

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog