Magazine Tecnologia

Linux Kernel 3.0 RC3: Supporto ATI Llano, aufs filesystem overlay

Creato il 16 giugno 2011 da M0rf3us @alex_morfeus

Lunedi scorso Torvalds ha provveduto a rilasciare la terza Release Candidate del Kernel Linux versione 3.0, che include patch per estendere il supporto sia hardware che software, vediamo insieme di cosa si tratta.

ATI Llano ed ancora problemi per la gestione del nuovo versioning

Linux Kernel 3.0 RC3: Supporto ATI Llano, aufs filesystem overlay

Indice Contenuti

Il primo, importante, aggiornamento riguarda l’inclusione di alcuni fix nei driver per schede ATI Radeon e l’aggiunta delle linee di codice dei driver Fusion di AMD per il supporto alle nuove APU Llano, questa patch include gli id PCI e le driver tables.

Pubblicati anche alcuni fix per rendere compatibili i vecchi software con la nuova sintassi di versioning, la quale a quanto pare sta creando non pochi problemi agli sviluppatori che si sono visti costretti ad adattare le proprie patch ed i propri software per poter gestire correttamente il passaggio da 3 cifre di versione a 2; come per esempio i tool di module-init, mdadm, ed il device mapper tool di LVM2.

In questo Linus si è dimostrato disponibile annunciando che potrebbe continuare ad usare il versioning a 3 cifre almeno finchè tutti gli sviluppatori non siano riusciti a trovare dei workaround per gestire l’attuale sintassi a 2 cifre.

File System Overlay

Lo abbiamo visto usare di recente anche su Android, come workaround per quei dispositivi per i quali non è ancora possibile effettuare lo sbloccaggio del bootloader e quindi poter montare in scrittura anche la partizione /system.

Il file system overlay (o union) è usato praticamente da tutte le distribuzioni live, e consiste nel “sovrapporre” (overlay, appunto) un finto filesystem scrivibile sopra ad uno montato in sola lettura, come ad esempio avviene per le distribuzioni live fatte partire da cd. Distro come Fedora usano il Device Mapper mentre su Android ed Ubuntu viene usato un particolare filesystem chiamato aufs.

La novità consiste nel fatto che adesso aufs viene gestito a livello di filesystem (tranne su Android dove il modulo è stato inserito nei vari kernel customizzati), gli sviluppatori hanno pensato che, vista l’alta diffusione e l’alta affidabilità di aufs, si potrebbero includere le funzioni di overlay o di union direttamente nel ramo principale di sviluppo del kernel, Miklos Szeredi ha suggerito un inclusione già dalla versione 3.1, anche se la specialista nel supporto ai filesystem Valerie Aurora ha fatto notare che questa inclusione potrebbe generare dei problemi.

Altri Interventi

  • Sarah Sharp, colei che ha sviluppato il codice per l’USB 3.0, ha annunciato un “USB mini-summit” che prenderà parte al prossimo LinuxCon di Vancouver. Il summit sarà incentrato sulle tecniche di gestione delle periferiche USB sulle macchine virtuali.
  • Amir Goldstein ha rilasciato una patch per il filesystem Ext4 che aggiunge il supporto agli snapshot. Questo rilascio ha suscitato obiezioni da vari sviluppatori, i quali hanno sottlineato che questa funzionalità è già presente – ed è sotto sviluppo – col nome di “multisnap” nel Device Mapper, la quale offre le stesse funzionalità senza richiedere di andare a cambiare il codice di Ext4.
  • Linus bolla definitivamente come “rotto” il supporto al (U)EFI, ossia quelle specifiche che definiscono l’interfaccia tra il sistema operativo ed i firmware della piattaforma che lo ospita, di contro Matthew Garrett sul suo blog illustra un esempio pratico nel quale l’UEFI può tornare utile: può ad esempio aiutare gli svluppatori a trovare le cause di un crash di sistema offrendo uno spazio di storage dove andare a depositare i dump dei dati.
  • Keith Packard inizierà ad occuparsi del mantenimento dei driver DRM/KMS sia per i chip laptop che per i desktop della Intel.

Per ulteriori dettagli vi rimando al Kernel Log redatto da H-Opensource.

Insomma, la carne al fuoco è tanta, questa nuova versione del Kernel Linux si prospetta essere una delle più “grosse” di sempre, e le idee degli sviluppatori si portano perfino oltre alla release 3.0 pensando a feature che potranno essere incluse anche nelle successive.

Non ci resta che aspettare

:)


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine