Magazine Cucina

Luca il Rosso, il Rosso Rotaliano

Da Trentinowine

Il presidente di Mezzacorona fa un ragionamento ineccepibile quando tratteggia il profilo della cooperazione agricola trentina e ne ricostruisce l’identità di strumento di impresa e di classe. Sottolineandone la capacità di produzione di valore e di socializzazione dei profitti.

In Trentino è avvenuto, e avviene, esattamente questo: la cooperazione agricola ha svolto un ruolo liberatorio per una classe sociale, per i contadini nati mezzadri e servi della gleba e diventati imprenditori socializzati attraverso l’esperienza cooperativa.

Le argomentazioni del tycoon rotaliano, sono implicitamente permeate di una visione marxiana della società, pur senza che egli evochi mai questa retroterra analitico.

In sostanza Rigotti ci dice questo.

La cooperazione doveva essere uno strumento di riscatto di classe e non uno strumento di territorio. Il concetto di territorio, infatti, è un concetto vago e non classista. Sociologicamente insignificante. E’ il refugium dell’indistinto, è un inganno lessicale romantico e borghese, perché riconduce tutti gli attori sociali dentro una condizione di parità formale, che non è rappresentativa dei rapporti di forza reali. Al contrario, la cooperazione trentina ha lavorato per modificare radicalmente questi rapporti di forza. Talvolta questi rapporti di forza li ha rovesciati anche ricorrendo alla violenza dei meccanismi finanziari ed economici messi a disposizione dal capitalismo. Ma alla fine ha alzato la testa e ha fatto alzare la testa a migliaia di servi della gleba, infeudati dall’aristocrazia agraria.

 

Bravo Luca il Rosso, è questa la cooperazione che mi piace: quella che alza la testa e ogni tanto tira fuori i coglioni. E li sbatte in faccia ai conti, ai marchesi, ai baroni e al fighettume di regime (e degli wine bar). Punto.

Da queste brevi riflessioni, ne discende un piccolo Bignami cooperativo e rivoluzionario

  1. La cooperazione ha emancipato una classe sociale? Si
  2. La cooperazione ha creato valore e lo ha redistribuito equamente? Si
  3. La cooperazione ha dato una prospettiva politica coerente alla sua classe sociale di riferimento? Si
  4. E’ compito della cooperazione produrre vino per i sommelier e per il fighettume che frequenta gli wine bar? No. Di quello se ne occupano, casomai, fighetti, conti e marchesi.
  5. E’ compito della cooperazione promuovere il territorio? No. Di quello se ne devono occupare, semmai, il Touring Club, le Pro Loco o Trentino Turismo.
  6. E’compito della cooperazione tutelare gli interessi delle altri classi sociali? No. 



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Tapenade in rosso

    Tapenade rosso

    Penso a un qualcosa che sappia di sole e caldo visto che le condizioni meteo non migliorano, pioviggina ancora ma è nulla in confronto al tornado mostro che ha... Leggere il seguito

    Da  Jo
    CUCINA, RICETTE
  • Pane e ribes rosso

    Pane ribes rosso

    Ha poca o tanta attinenza… decidetelo voi. Ho scelto questo titolo perché mi ricordava un titolo di un film (Pane e tulipani, 1999, di Silvio Soldini). E poi... Leggere il seguito

    Da  Ortoweblog
    CONSIGLI UTILI, CUCINA
  • Involtini di radicchio rosso

    Involtini radicchio rosso

    Ingredienti per due persone: 8 foglie di radicchio rosso 8 fette di pancetta fresca 8 fette di prosciutto cotto 8 tocchetti di emmentaler Lavate ed asciugate... Leggere il seguito

    Da  Ovosodocook
    CUCINA, RICETTE
  • Guida Gambero Rosso 2014

    Guida Gambero Rosso 2014

    ROMA – Sul podio delle Tre Forchette Bottura e Vissani, oramai riconosciuti a livello internazionale, ribadiscono il loro predominio nel panorama enogastronomic... Leggere il seguito

    Da  Ladyblitz
    CUCINA, DOVE MANGIARE
  • Polpette di cavolo rosso

    Polpette cavolo rosso

    INGREDIENTI: (per 2 persone) 1/2 cavolo rosso 200 g di pangrattato olio d'oliva extravergine qb Shoyu (salsa di soia) qb 2 cucchiaini di lievito alimentare... Leggere il seguito

    Da  Chef Pepì
    CUCINA, RICETTE
  • Fusilli con pesto rosso

    Fusilli pesto rosso

    Chi l'ha detto che il pesto sia sempre verde??? Io immagino tutti i piatti con ingredienti mescolati dei pesti dell'ultimo minuto e spesso in mini pimer crea... Leggere il seguito

    Da  Marilena
    CUCINA, RICETTE
  • Insalata di cavolo rosso

    Insalata cavolo rosso

    mezzo cavolo cappuccio rosso 1 spicchio di aglio 3 alici sott'olio olio extravergine di oliva 2 cucchiai di aceto sale pepe Insalata di cavolo rosso o di... Leggere il seguito

    Da  Simplylalla
    CUCINA, RICETTE

Magazines