Magazine Famiglia

Ma l’ adozione fa spettacolo? E i nostri figli come la prendono?

Da Pattyadozionebambini

Ma l’ adozione fa spettacolo? E i nostri figli come la prendono?Non riesco a capire se l’ adozione sia diventata ormai un mezzo per creare storie surreali e strappalacrime…

Vedendo i miei figli davanti alla tv, noto che ogni tanto l’argomento salta fuori in film, telefilm, cartoni animati…

Storie sdolcinate, storie drammatiche, storie passionali, tutte condite con una salsa composta da figli adottivi, figli che scoprono all’improvviso di essere adottati, bambini che vengono abbandonati misteriosamente dalle loro madri, ragazzi che cercano le loro origini…

Che sia un nuovo filone che terrà banco nei prossimi anni, come i film western nei mitici anni settanta?

Proprio in questi giorni stanno trasmettendo su Boing (canale di programmi per ragazzi 24h amatissimo dai bambini) delle puntate di una telenovela dove un ragazzino viene a sapere all’improvviso di essere stato adottato.

A parte che si tratta di una telenovela a dir poco sciocca, con una sequela infinita di amori, tresche, tradimenti, bugie, pettegolezzi, invidie… non è che la segua, ma me ne accorgo dalle poche scene che capto passando davanti alla tv quando la guardano i miei figli.

Ma l’ adozione fa spettacolo? E i nostri figli come la prendono?

Bene, ieri sera il mio piccolo se ne stava tranquillamente sotto la doccia quando all’improvviso mi chiama:

Mamma, sai che alla tv c’è Marcos (nome che invento adesso perchè non mi ricordo il nome del personaggio) che scopre di essere adottato?”

“Ah sì?” rispondo io “E’ stato adottato? Proprio come te…”

“Eh sì, come me” mi ribatte Number3, “solo che lui non lo sapeva, lo sta scoprendo adesso!”

“Ma come? E’ stato adottato e non lo sapeva? Non gliel’hanno detto?”

“Eh no! non gliel’aveva detto nessuno! lo sta scoprendo solo adesso!”

“Ma come fanno a non avergli detto niente??? E’ come se io non avessi mai detto niente a te…”

“Eh sì, ma io lo so di essere stato adottato, lo so che ero in Colombia e che ero piccolino e che poi sono sbucato da una porticina…”

Vi spiego: quando eravamo all’ ICBF il giorno dell’incontro e stavamo firmando i documenti prima di incontrare i bambini, lui è scappato di mano all’assistente sociale ed è corso ad aprire la porta per sbirciare nell’altro locale dove c’erano i nuovi mamma e papà… La “sbirciatina” è rimasta inclusa nelle riprese video che ci stavano facendo in quel momento ed è ormai diventata parte della nostra storia…

Condividi
Ma l’ adozione fa spettacolo? E i nostri figli come la prendono?
Aggiungi su OkNotizie

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :