Magazine Informazione regionale

Ma tu guarda…c’è il C.O.C.!

Creato il 11 novembre 2010 da Terrasiniblog @TerrasiniBlog

Ma tu guarda…c’è il C.O.C.!Apprendiamo con vivo compiacimento che l’amministrazione comunale ha provveduto a istituire il Centro Operativo Comunale di Protezione Civile.

Siamo soddisfatti perché ciò avviene a pochi giorni dalla discussione in aula (la seduta è prevista per lunedi 15 novembre) della nostra interrogazione sulla Protezione Civile nella quale, tra le altre cose, chiediamo come mai il comune non è dotato del C.O.C.  Nonostante non sia fornito di questo importante organo, non ha esitato  però a fare una convenzione con una associazione di P.C., bypassando le corrette procedure quali, per l’appunto, un regolare avviso pubblico e successiva gara di affidamento del servizio.

La scadenza dell’interrogazione, ormai prossima alla discussione, ha messo il sale sulla coda all’amministrazione che, prima di andare a riferire in aula, ha voluto perlomeno ottemperare a una delle gravi omissioni che caratterizzano l’istituzione della Protezione Civile a Terrasini.

Lo apprendiamo dal solito propagandistico (ormai ci siamo abituati, wi-fi docet) comunicato stampa dell’assessore Roberto “Bertolaso” Conigliaro , nel quale si sbizzarrisce, degno Cassandra, a citare catastrofi naturali e non, e come il COC sarebbe in grado di affrontare le conseguenze qualora dovessero riverificarsi.

Al di là dei dovuti scongiuri,  non possiamo fare a meno di sottolineare che ancora una volta un’azione che l’amministrazione avrebbe dovuto compiere già da tempo, si realizza solo dopo l’intervento del gruppo “H.d’Aumale”.

Per citare solo alcuni casi, ricordiamo l’intervento sull’associazione Cult e quello sulla comunicazione degli incarichi ai consulenti esterni.

Ma un altro dato emerge. Quello del silenzio del resto del consiglio comunale che sembra rimanere impassibile dinanzi all’intera attività dell’amministrazione, senza prendere posizioni su nulla, lasciando scorrere tutto.

Ci chiediamo se questo silenzio possa essere tradotto come un tacito sostegno all’amministrazione comunale. Oppure, si tratta solo di indifferenza.

Strano però che l’indifferenza  si trasformi immediatamente in solerte dinamismo quando c’è da salvare uno studio strategico fortissimamente voluto da un consigliere che costerà 60.000 euro alle tasche dei cittadini.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Ma quanto ci costi?

    In Italia siamo tutti intercettati (lui lo dice, e molti giornali riportano senza commentare). Le intercettazioni costano (e non è vero) .. 150000... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SOCIETÀ
  • Intercettatemi ma non imbavagliatemi

    Intercettatemi imbavagliatemi

    Proprio così. Ascoltate quello che dico, non ho nulla da nascondere, ma non mettetemi bavagli, non cercate di chiudere la mia bocca, di fermare la mia... Leggere il seguito

    Da  Swelkor
    SOCIETÀ
  • Poche idee ma fisse

    Dopo aver ascoltato con attenzione il discorso programmatico di Berlusconi, ho capito che i famosi cinque punti da cui far ripartire l’azione di governo si... Leggere il seguito

    Da  Simmen
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Ma che ci faccio?

    faccio?

    Sono in macchina e la radio annuncia una notizia di quelle cui non si può stare indifferenti. Subito la mia mente si perde e va alla ricerca di risposte che... Leggere il seguito

    Da  Flyguyit
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Ma tu guarda

    «Lucas nel salone del lustrascarpe vicino alla Plaza de Mayo, mi metta il lucido nero sulla sinistra e giallo sulla destra. Che cosa? Nero qui e giallo qui. Ma... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Ma davvero?

    davvero?

    o Qualcuno crede davvero che bastino due troie e un po’ di bamba a far fuori il signor B.? Credete davvero che un Paese che ha digerito la mafia al governo, la... Leggere il seguito

    Da  Frafiori
    OPINIONI, SOCIETÀ
  • Vivalascuola. Ma quale scuola?

    Vivalascuola. quale scuola?

    A luglio “Qualità e merito“, a ottobre si tagliano i fondi per il merito. E per il 2011 c’è una riduzione del 50% dei fondi per la formazione. E se mancano i... Leggere il seguito

    Da  Fabry2010
    SCUOLA, SOCIETÀ