Magazine Architettura e Design

Madeinmedi: conosciamo i designer #2

Creato il 03 giugno 2012 da Harimag

Madeinmedi: conosciamo i designer #2

La settimana del Mediterraneo apre la porte a quattro volti maschili che esibiranno in esclusiva le loro collezioni.

Madeinmedi: conosciamo i designer #2


Juan Vidal, spagnolo, talento evidente già in tenera età, fa parte della quarta generazione di una famiglia di sarti. Vince il titolo ‘Best Collection award ‘ partecipando a ModaFAD di Barcellona, anno 2005. Da lì si susseguono una serie di partecipazioni (Bread & Butter Barcellona, Pasarela Barcelona, Ego Cibeles, Valencia Fashion Week) e numerose premiazioni (Revlon’s Best Collection Award 2010, Peronda’s Best Collection awards  A/I 2011 e P/E 2012).
Uso del colore, percezione architettonica del volume, tessuti personalizzati con ricami, applicazioni e tecniche ben definite rendono i capi di Vidal adatti a una donna sensibile e elegante, amante dei dettagli che pur guardando al futuro abbia familiarità coi classici riferimenti culturali.

 

Madeinmedi: conosciamo i designer #2


‘La Maison du Couturier’ nasce dalla creatività e dall’esperienza sartoriale di Lamberto Petri, suo fondatore.
Brand italiano emergente, mantiene la tradizione italiana sartoriale, con una produzione manufattoriale esclusivamente italiana.
L’uso di materiali tradizionali e preziosi come seta, cashmere e fibre naturali mischiate ad altre artificiali, rayon e jersey nelle loro più svariate composizioni, rendono altamente qualificabile il marchio.
Idea del brand: mescolare la cultura della moda giapponese e la decostruzione di capi d’abbigliamento con il romanticismo caratteristico della cultura e della moda italiana.
Ispirato a  una donna eclettica, socievole e divertente, che sa come e quando mettersi sulla linea, la versatilità dei capi rende la Maison du Couturier inconfondibile.

 

Madeinmedi: conosciamo i designer #2


Abbandonata la facoltà di legge per inseguire la carriera di moda, Stefan Orschel-Read si laurea con lode in Menswear Fashion presso la prestigiosa università di moda Central Saint Martin's London (2008).
Finalista due volte al NewGen Men, Stefan è stato anche premiato Reserve Champion della Can You Cut It "Young Designer of the Year 2005".
Nel 2008 lancia il suo marchio omonimo 'Orschel-Read'  e debutta a Ready-To-Wear durante la London Fashion Week ‘09, collezione "CXII"  P/E 2010, accanto alla collezione Couture “DXII”.
Ispirate alla dodicesima notte di Shakespeare, a opere d’arte indù e alla gioventù cosmopolita di Londra, entrambe le collezioni generano una forte attenzione da parte della stampa (Vogue UK, Man 7, Another, V, Sundau Style Times, Dazed & Confused) e diventano pezzi di ripresa di celebri fotografi ( Hedi Slimane, Nick Knight e David Bailey).
Le fashion icon della moda Naomi Campbell e Lady Gaga hanno indossato alcuni pezzi delle collezioni.
Il periodo successivo vede l’elaborazione di numerose creazioni, tutte interamente progettate e prodotte in-house a Londra e caratterizzate da un gusto sartoriale e tessuti pregiati.

 


Scomparso  a soli sedici anni, Antonio Attisano torna a vivere per la seconda volta sulle passerelle del Madeinmedi con la collezione “Sinfonia n°2″.

La collezione “Sinfonia n°1″ esibita lo scorso anno (11 giugno 2011, Ciminiere di Catania) è stata realizzata grazie a un’inaspettata carpetta, con più di duecento schizzi e modellini in fogli di carta, trovata per caso dalla famiglia del ragazzo.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :