Magazine Salute e Benessere

Malattia di Lyme: cos’è la sindrome che ha colpito Avril Lavigne?

Creato il 01 luglio 2015 da Abcsalute @ABCsalute
Puntura di zecca che provoca la Malattia di Lyme
Puntura di zecca che provoca la Malattia di Lyme - Pixabar
Scarso
Accettabile
Discreto
Buono
Ottimo
vota

Malattia di Lyme: cos’è la sindrome che ha colpito Avril Lavigne?

La star canadese Avril Lavigne ha dichiarato pubblicamente di avere la malattia di Lyme, un’infezione da puntura di zecca che può provocare problemi molto seri.

In Italia è diffusa soprattutto in Liguria e in Trentino Alto Adige, nel resto del mondo si riscontrano casi frequenti, come per esempio in Austria, Slovenia, Repubblica Ceca e Canada. Parliamo della malattia di Lyme, un’infezione causata dalla puntura di zecca che nel 2013 ha colpito la cantante Avril Lavigne, oggi a metà del suo percorso di cura dopo un travagliato periodo di diagnosi.

La malattia di Lyme

Il nome di questa sindrome fa riferimento alla cittadina di Lyme, nel Connecticut, dove nel 1975 si verificò una forte epidemia di questo male. La causa della malattia è la puntura della zecca, molto presente in zone boscose e in prossimità dei cervi che costituiscono l’habitat ideale di questo acaro.

Diagnosticare la sindrome di Lyme è piuttosto difficile perché i primi sintomi della malattia sono piuttosto generici e comuni ad altri disturbi: mal di testa, spossatezza, eritema cutaneo, dolori muscolari, rigidità degli arti. Se non riconosciuta in tempo, la malattia di Lyme può causare meningite e artrite talmente grave da essere in grado di paralizzare gli arti.

È il rischio a cui stava andando incontro Avril Lavigne. Prima di rivolgersi al medico che ha individuato la corretta causa del suo prolungato malessere, altri specialisti le hanno dato diagnosi di stanchezza cronica e depressione, conclusioni errate che rischiavano di focalizzare l’attenzione delle cure su altre strade e di consentire all’infezione endemica di propagarsi con gravi conseguenze.

La cantante oggi è a metà del suo percorso di guarigione e lancia un monito a chi, come lei, combatte contro malattie poco comuni e difficili da riconoscere: Solo perché una cosa è difficile, non lasciare che vinca. Ascolta il tuo corpo. Il supporto è tutto, così come la ricerca, la conoscenza, e il medico giusto.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog