Magazine Cultura

Man vs Food

Creato il 26 luglio 2012 da Tizianogb
Man vs Food In quel grandioso paese di obesi che è l'America, le gare di appetito (non saprei come altre chiamarle) sono all'ordine del giorno: non c'è punto di ristoro o fiera culinaria degna di rispetto che non ne proponga almeno una: si va dalle gare di quantità (quanti hot-dog riesci a mangiare in mezz'ora sniffandoli dal naso) a quelle di resistenza ( per quanto tempo riesci a masticare corna di cervo fritte prima che ti si sloghino le mascelle) e in ognuna di esse trovi sempre qualcuno disposto a lasciarci le coronarie pur di diventare cintura nera di rutto acido; poiché quello americano è un popolo molto competitivo, anche quando la posta in palio è solamente una corona fatta con la pancetta affumicata e fritta nello strutto (da mangiare anche quella). In america, se riesci a mangiarti la ruota di un camion in dieci minuti e a cagarla intera, ti portano tutti rispetto.
Man vs Food Una conferma della popolarità a stelle e strisce di tali contest è testimoniata da Man versus Food (Uomo contro Cibo), trasmesso da NatGeo Channel, che manco a dirlo è un altro di quei programmi televisivi che riescono ancora a stuzzicare la mia fantasia ormai assuefatta da internet. E' strano come a volte le cose semplici siano anche quelle che ti danno più gioia, e Man vs Food è sicuramente un elogio alla semplicità, in quanto non fa altro che mostrare quanto cibo spazzatura riesca ad ingoiare un uomo nella manciata di pochi minuti, senza farsi venire un infarto e senza vomitare in faccia al cameraman. Tutto qui. E immancabilmente, chissà perché, ogni volta che lo guardo mi viene voglia di friggermi una scarpa e mangiarmela col ketchup, o in alternativa andare al primo McDonalds sulla strada e ingolfarmi di spazzatura fino a che non vedo draghi cavalcati da donne nude con la quinta di reggiseno planare in cielo... tant'è che mi è venuto un dubbio: Man vs Food non sarà mica sovvenzionato dalle multinazionali del cibo spazzatura?

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • The Tall Man

    Tall

    USA, Canada 2012 Titolo Originale: The Tall Man Regia: Pascal Laugier Cast: Jessica Biel, Jodelle Ferland, Stephen McHattie, Jakob Davies, William B. Leggere il seguito

    Da  Shaqino
    CINEMA, CULTURA
  • Aboca e Slow Food

    Aboca Slow Food

    Giovedì 4 ottobre alle 18.00 presso l’Auditorium de La Nazione - viale Giovine Italia 17, Firenze Aboca in collaborazione con La Nazione e Slow Food Firenze... Leggere il seguito

    Da  Wfirenze
    CULTURA, EVENTI, VIAGGI
  • Food Immersion; Design Food

    Food Immersion; Design

    Ciao ragazzi!Come saprete se mi avete seguito ieri su Twitter ed Instagram, ho partecipato ad un Workshop di cucina organizzato presso i chiostri dell Ghiara a... Leggere il seguito

    Da  Mery12
    CULTURA, FOTOGRAFIA, LIFESTYLE
  • Food for thought

    Food thought

    Questa torta è per i miei utenti, per tutte quelle persone con cui parlo giornalmente durante il mio lavoro e per tutti quelli che mi fanno riflettere su... Leggere il seguito

    Da  Crjcrj
    CUCINA, CULTURA
  • exploding food

    exploding food

    il cibo "esplode" ... e alan sailer lo cattura in quel preciso istante con il suo obiettivo. lavora nel suo garage, con le sue macchinette fotografiche , e... Leggere il seguito

    Da  Design Your Life
    LIFESTYLE
  • Street food GB:

    Street food

    Fish and chips Dosi per 4 persone Tempo di preparazione: 15 minuti - Tempo di cottura: 40 minuti Attrezzatura: una padella, una paletta, carta da cucina... Leggere il seguito

    Da  Patiba
    CUCINA
  • Food and couture….strano connubio!

    Food couture….strano connubio!

    Prendo la scusa del troppo freddo per non allontanarmi dai fornelli…..ehheheh…ma penso sempre al cucito ( e per il momento ci penso e…basta!). Leggere il seguito

    Da  Cinzialesjolies
    ARCHITETTURA E DESIGN, CREAZIONI, CUCINA, HOBBY, LIFESTYLE