Magazine Cultura

Mare bianco di Enrico Anastasi

Creato il 29 agosto 2012 da Nasreen @SognandoLeggend

Mare bianco di Enrico Anastasi

Nato a Negrar il 21 agosto 1862, muore a Torino il 25 aprile 1911. È stato uno scrittore italiano di romanzi d’avventura molto popolari. I contratti obbligavano Salgari a scrivere tre libri l’anno: per mantenere questi ritmi era costretto a scrivere tre pagine al giorno.
Inoltre, dirigeva un periodico di viaggi. Scriveva fumando cento sigarette al giorno e bevendo vino marsala. Finché i nervi non cedettero e si uccise come avrebbe potuto uccidersi uno dei suoi personaggi: facendo harakiri, con gli occhi rivolti al sole che si leva.
Autore straordinariamente prolifico, è ricordato soprattutto per il ciclo dei pirati della Malesia e quello de I corsari delle Antille.

Scrisse anche diverse storie fantastiche, come Le meraviglie del Duemila in cui prefigura la società attuale a distanza di un secolo, ed è considerato uno dei precursori della fantascienza in Italia. Buona parte della sua produzione, inoltre, è percorsa da influenze gotiche e della più nota letteratura del soprannaturale. Molte sue opere hanno avuto trasposizioni cinematografiche e televisive.

 

Mare bianco di Enrico Anastasi
Titolo: Mare Bianco
Autore: Enrico Anastasi
Serie: //
Edito da: La Feluca
Prezzo: 18,00 € 
Genere:  Teens Romanzi e Letterature
Pagine: 250 p. 
Voto
http://i249.photobucket.com/albums/gg203/nasreen4444/SognandoLeggendo/5Astelle.png

 
Mare bianco di Enrico Anastasi
  
Mare bianco di Enrico Anastasi
 

Trama: Ilenia – promettente ballerina di danza classica – sta per compiere 18 anni, vive a Messina e frequenta l’ultimo anno del liceo. Da poco più di un anno è stata colpita da una forma depressiva, dovuta a un evento drammatico che le provoca un insopportabile senso di colpa e che non riesce a rimuovere nonostante il sostegno dei genitori, dell’amica del cuore, dei compagni e degli insegnanti. Un giorno incontra Manuel, che inizia a corteggiarla. Ilenia crede di non poter ricambiare il suo sentimento. A poco a poco, però, Manuel la conquista con la sua straordinaria capacità di comprenderla, pur non conoscendo niente del suo passato. Ilenia è convinta che, dopo avergli rivelato il suo dramma, lo perderà. Il doloroso epilogo lascerà un’impronta indelebile nell’esistenza dei personaggi.

Recensione
di Nessie

Questo libro parla della storia di un’adolescente, Ilenia Vivaldi, che a causa del verificarsi di un evento drammatico perde ogni gioia di vivere, compreso continuare a lavorare per raggiungere il suo sogno, ossia diventare una splendida ballerina. La storia è ambientata a Messina, dove Ilenia durante questo suo tragico “sopravvivere” viene supportata da una splendida amica di nome Cristina, oltre che dai suoi genitori, finché non incontra Manuel un ragazzo stupendo che riuscirà a farla rinascere.

SCARPE

Scrittura dolce e molto lineare, attraverso la quale lo scrittore riesce a tenere incollato il lettore fino all’ultima pagina con lo scopo di vedere finalmente svelato il segreto di Ilenia. Molto belle le descrizioni di Messina e di vie che realmente esistono come, ad esempio, le vie del centro e la zona di Ganzirri dove assistiamo ad un importante passo avanti nella storia tra Manuel ed Ilenia.

Ma passiamo ad analizzare vari aspetti della trama: la tragedia di Ilenia si scopre solo nelle ultime pagine del finale, per cui ho trovato troppo lungo e pesante questo portare fino alla fine del libro la famosa rivelazione del dramma. Bellissimo il personaggio di Cristina, quella che si configura come un’amica con la A maiuscola, e che tutti sognamo di avere, pronta a far fronte ad ogni esigenza dell’amica, a sopportare il suo malumore, la sua depressione, i suoi scatti di ira e a scuoterla pur di riavere anche un solo sorriso da parte di Ilenia. Un altro bel personaggio è Manuel, bellissima e tenera la sua storia personale fino alla fine del libro, molto divertenti e stuzzicanti i dialoghi tra i due innamorati, bello il suo modo di parlare e di reagire alle varie opposizioni di Ilenia.

AMICIZIA

C’è un aspetto che incuriosisce fin da subito il lettore: chi sarà mai quello spirito che vaga vicino ad Ilenia, che la osserva, la giudica, soffre insieme a lei? Una voce narrante che la segue per tutta la trama e che getta il lettore in varie interpretazioni, soprattutto una volta scoperto il segreto di Ilenia. Purtroppo, secondo me volutamente, anche nel finale non si svela la verità su questo personaggio/fantasma, che rimane come grosso interrogativo del libro, senza quindi far prendere alla trama una direzione stucchevole o di déjà-vu.

AMORE

Il finale è molto commovente, infatti, lo ammetto, calde lacrime sono scese anche alla sottoscritta.

Anche se la storia è abbastanza classica, senza innovazioni o colpi di scena, la scrittura gradevole riesce a legare il lettore fin da subito a questa tenera storia, soprattutto l’ambientazione italiana che fa sembrare tutto così vicino, alla nostra portata, e tremendamente reale.

Una storia d’amore e di sofferenza sia fisica che psichica dal triste, e forse per alcuni anche deludente, finale.

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Del mare

    mare

    di Titti De SimeisVincent Van Gogh, "Il mare a les Saintes - Maries de la mer" Giugno 1888.Del mare Le onde non conoscono il tempo. Tornano a riva come il... Leggere il seguito

    Da  Cultura Salentina
    CULTURA
  • Come tulipani i miei occhi – Enrico Danna

    Come tulipani miei occhi Enrico Danna

    Segnaliamo la recente uscita dell’ eBook di poesia Come i tulipani i miei occhi, scritto da Enrico Danna ed edito da Mnamon. Leggiamo dall’introduzione... Leggere il seguito

    Da  Editoredimestesso
    CULTURA
  • La ballata delle canaglie, di Enrico Remmert

    ballata delle canaglie, Enrico Remmert

    Recensione Take away – La ballata delle canaglie, di Enrico Remmert (ed. Marsilio, 2006, pp. 284, ISBN 9788831790406)Quattro elementi ed una grande truffa da... Leggere il seguito

    Da  Patriziabi (aspassotrailibri)
    LIBRI
  • Enrico baj i funerali dell’anarchico pinelli

    Enrico funerali dell’anarchico pinelli

    Nulla da aggiungere! Se non un ricordo personale, avendo avuto il privilegio di conoscerlo... Enrico Baj: prima di essere stato uno dei grandi protagonisti... Leggere il seguito

    Da  Roberto Milani
    ARTE, CULTURA, EVENTI, PALCOSCENICO
  • Enrico Rava alla Casa del Jazz

    Enrico Rava alla Casa Jazz

    Sarà Enrico Rava, il jazzista italiano più conosciuto ed apprezzato a livello internazionale, che mercoledì 4 luglio darà il via al Casa del Jazz Festival... Leggere il seguito

    Da  Simonilla
    CONSIGLI UTILI, CULTURA, EVENTI, LIFESTYLE
  • Il professor Enrico Toti

    professor Enrico Toti

    Il premier ha deciso che il paese ha bisogno di un eroe, che il salvatore è naufragato, il professore non basta più e rischia di sopravvivere solo l’advisor. Leggere il seguito

    Da  Albertocapece
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Mare giallo

    Mare giallo

    di Patrizia Rinaldi – ill. Federico Appel Sinnos – p.110 – e.11“Io non ho nemmeno un ricordo preciso della Cina, se non attraverso mia madre, il cibo, la lingua. Leggere il seguito

    Da  Centostorie
    LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI