Magazine Talenti

Martedì in discoteca

Da Andrea
A volte fare delle cose perché si é promesso agli altri che si farà, non é così male.
Ieri avevo detto che sarei andato in discoteca. Lo avevo detto in un momento di leggerezza, e sentendomi un pò in colpa per la mia pantofolaggine acuta. Al momento di uscire ero senz'altro pentito: una sveglia alle 6 é così poco naturale da spezzare le reni alla Grecia, figurarsi le mie che non hanno neanche il Partenone! Tuttavia avevo promesso, mi ero organizzato, e quindi ho deciso che lo avrei fatto, nonostante la mia testa fosse di avviso contrario.
Ebbene é stato un successo. Mi sono divertito, ho parlato con molte sconosciuti, ho perfino ballato senza soffrirne i postumi. E poi ho bevuto qualcosa che non ricordo, ma in cui l'alcool doveva essere decentemente concentrato da rendere il mondo un pò fluido...
Siccome qui il lavoro ha cmq il posto numero 1, la festa alle 11.30 era bella che finita... Tutti a casa a smaltire la stanchezza... Ma io ferreo ho resistito un altro pò. Insomma una mia amica direbbe che sono stato veramente cciofane, e forse in un ritorno ad anni andati é vero.
Oggi che finisco di scrivere, ancora vivo un pò il ricordo di una bella serata allegra, piena di novità. Ed é forse questo, ancora una volta, l'aspetto importante. Essere se stessi in modo felice senza forzarsi a fare cose che non ci vanno. Forse é la maturità di un ultratrentenne che se ne rende conto ora. O forse é solo la forza di una esperienza di vita e di lavoro. In ogni caso, va bene così...

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine