Magazine Attualità

Melania Rea e Yara Gambirario due delitti un solo mostro?

Creato il 14 agosto 2011 da Yellowflate @yellowflate

Impunito al di sopra di ogni sospetto sta preparando un terzo delitto?

Melania Rea e Yara Gambirario due delitti un solo mostro? Il nostro lettore, Michelangelo Blanco ha sempre sostenuto che l’autore del delitto Yara potrebbe essere un persona al di sopra di ogni sospetto, una persona molto influente, persino istituzionale, forse un alto militare, comunque di potere. Una persona molto conosciuta e temuta che ha avuto la possibilità di potere anche influenzare le indagini.
A tal scopo si può ricordare  il caso dell’operaio marocchino, non indagato, che ebbe a dire al telefono “l’hanno uccisa davanti il cancello” ed anche per un’altra sua frase due volte tradotta volutamente errata.

Una persona di grande acume, dotata di un’intelligenza fredda, fuori del comune, ma malata. Affetta da turbe psichiche che nelle fasi acute di crisi la trasformano in un mostro assetato di sangue.
Per una serie di fortuite coincidenze entra in scena Yara e la sua tragica fine nelle mani del sanguinario è cosa fatta. Per il nostro lettore si rileva una certa
urgenza di una legge speciale che rendesse obbligatorio, in particolari circostanze il DNA.Il mostro, secondo Blanco, così  avrebbe avuto le ore contate e forse non ci sarebbe stato il caso Melania.
Invece, esaltato dal risultato ottenuto, convinto di aver realizzato il delitto perfetto, il mostro, certo dell’immunità si accinge ad organizzare un altro capolavoro.
La scelta del luogo potrebbe essergli familiare. La vasta pineta del Teramano,
già campo militare, quasi sempre deserta, favorevole ad appostamenti, pedinamenti, è il posto ideale.
La scelta della vittima anche questa volta è affidata al caso e per Melania che si apparta fuori dalla strada sterrata non c’è scampo.
E tutto avviene secondo i piani. La uccide, la carica in macchina e scompare per riportarla dopo qualche giorno e con un’altra macchina o di notte con tutti i segni e i depistaggi eseguiti ad arte sia sul corpo che sul terreno, anello, e chissà cosa c’è ancora da scoprire.
Ora mi chiedo:  le analogie dei due delitti, e sono tante, possibile
che nessuno abbia pensato di studiarli?
Prima cosa da fare sarebbe il confronto dei DNA e se anche uno solo dovesse risultare attendibile quell’uomo, chiunque fosse comincerebbe a tremare e non lo spingerebbe ad organizzare il terzo delitto che in questo momento sta elaborando con maggiore sadismo.
Solo il DNA obbligatorio ci può salvare dal mostro.Ma se il diavolo ci mettesse la coda …….. l’assassino di Yara e di Melania, che è la stessa persona,e,che potrei esseri io, non verrà preso mai.

Related content:

  1. La piccola Yara ha visto qualcosa di strano, molto strano
  2. Yara Gambirasio: killer maschio, giovane e del brembatino? nuove ipotesi
  3. Yara Gambirasio l’autopsia svela nuovi particolari sul tragico delitto
  4. La simbologia sui corpi di Yara Gambirasio e Melania Rea. Satanismo? Poteri occulti? Sette esoteriche?
  5. Ombre delle ‘ndrine sul delitto di Yara Gambirasio
Better Related Posts Plugin

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :