Magazine Società

Meno di un caffè al giorno

Creato il 17 maggio 2012 da Malvino
Meno di un caffè al giorno
Tenuto conto delle grandi vittorie referendarie degli anni Settanta e Ottanta, della violenta reazione clericofascista che ne seguì, delle successive puttanate tipo la candidatura di Ilona Staller e Toni Negri, la liquidazione del Partito Radicale, la fiducia accordata alla rivoluzione liberale di Silvio Berlusconi, il ruolo dato a Daniele Capezzone, e dello odierno stato in cui versano i radicali, con le casse vuote e le iscrizioni al loro minimo storico, credo che sarebbe opportuno capovolgere la citazione di Gandhi:  “Prima vinci, poi ti combattono, poi ti deridono. Poi ti ignorano”. 

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog